zona celiachia

il menu di san valentino

Ricette di stagione come il radicchio tardivo, i carciofi, le arance o i finocchi. E’ inutile spendere tanti soldi in ingredienti lussuosi quando basta così poco per dirsi “ti voglio bene”.
Tutte le ricette sono per solo 2 persone. Il dolce è abbondante ma è talmente buono.
Per decorare qualche stampo a forma di cuore da utilizzare come porta tovagliolo, sulla tavola, dentro al vaso di fiori o nel piatto.
Buon San Valentino.

♥ antipasto
insalata di finocchi e arancia

♥ primo
risotto con radicchio tardivo croccante
Da una “bollicina” veneta a un’altra, ma di colore diverso. La “vegetale cremosità” di questo risotto richiede infatti un Rosé fresco e incisivo come il “sensuale” Brut Osé, etichetta tutta “al femminile” (lo producono due affascinanti donne) de Le Vigne di Alice. Sui 9 euro in enoteca.

♥ secondo
involtini di carne ai carciofi
Ci vuole un rosso di sottile speziatura, dinamico e saporito, che possa infilarsi positivamente nei ruvidi interstizi degli involtini e dei carciofi: esemplare a riguardo il Rosso di Valtellina 2007 della cantina AR.PE.PE.. Sui 10 euro in enoteca.

♥ dolce
cuore di semifreddo all’arancia con riduzione al Gran Marnier
Abbinamento difficile, come sempre con i dessert. Per rinfrescare la bocca niente di meglio di un bel bicchiere di acqua frizzante fredda. Se volete tentare qualcosa di più ardito provate senz’altro un rosso dolce (qui è necessaria la presenza del tannino): notevole il profilo permeante e goloso del Trentino Moscato Rosa 2008 della cantina Zeni, un passito succoso ed elegante. Sui 18 euro in enoteca.

A San Valentino bisogna festeggiare, lasciandosi magari andare a un po’ di sana ebbrezza, quindi gli abbinamenti – dessert a parte – verteranno su vini briosi, freschi, immediati, di non alta gradazione alcolica.

Abbinamenti a cura di Massimo Zanichelli

➺ guarda un altro menu di San Valentino

Commenti

You Might Also Like