Halloween

Halloween scherzetto o dolcetto | fantasmini e zucche

22 Ottobre 2018

Halloween scherzetto o dolcetto un’usanza che ormai ha preso piede un po’ in tutto il mondo. I bambini vanno travestiti di casa in casa chiedendo dolciumi e caramelle o qualche spicciolo con la domanda “Dolcetto o scherzetto?”. La parola “scherzetto” è la traduzione dall’inglese “trick”, una sorta di minaccia di fare danni ai padroni di casa o alla loro proprietà se non viene dato alcun dolcetto (“treat”). (fonte ufficiale Wikipedia)

– BANANE FANTASMA,
un dolce sano e divertente

– OCCHIO DI ZUCCA,
scherzetto take-away per chi organizza una festa

BANANE FANTASMA
Frullate la polpa di un caco e mettetela in una scodella larga e bassa.
Tagliate 4 o 5 banane a metà, pennellatele con del succo di limone per non farle annerire poi decoratele con degli zuccherini creando delle faccine.
Mettete le banane nella polpa di caco e portate in tavola.

OCCHI DI ZUCCA
Pelate i mandarini, infilzate uno stuzzicadenti con un acino d’uva bianca o nera, aggiungete un pezzettino di banana e uno zuccherino colorato. Incastrate l’occhio al centro del mandarino e mettete tutto in un sacchettino trasparente. Chiudete con una decorazione a tema.

ALTRE IDEE PER HALLOWEEN QUI .


Lo sapevi che…

Anche se generalmente viene conosciuta come una tradizione americana è l’Irlanda la patria originaria di Halloween. Corrispondente alla vigilia della festa cristiana di Ognissanti, Halloween ha origini antichissime che risalgono alle più remote tradizioni irlandesi e corrisponde al passaggio dal vecchio al nuovo anno, secondo il ritmo della transumanza del bestiame.
Un po’ di storia: dalla rapa alla zucca.
Il 31 ottobre, festa di Halloween, in Irlanda tutte le famiglie si preparano a ricordarla nel migliore dei modi: intagliando una sagoma spaventosa nella zucca più grossa e truccandosi con maschere paurose per essere pronti per suonare alle case chiedendo: “Dolcetto o scherzetto?”.
Il simbolo per eccellenza è ovviamente la zucca. Inizialmente non era questo l’ortaggio che lo caratterizzava, bensì una rapa con una candela per illuminare la strada del limbo di Stingy Jack: dopo essere stato rifiutato dal Paradiso per i suoi eccessi in vita ed essere stato cacciato dall’Inferno per aver preso in giro il Diavolo, ancora oggi continua a vagare nel limbo oscuro alla ricerca della sua strada. Per questo motivo Stingy Jack è diventato Jack O’Lantern, mentre la rapa si è tramutata in zucca perché gli irlandesi sbarcati in America non ebbero più a disposizione questo tubero e utilizzarono grosse zucche gialle, più facili da reperire e più semplici da intagliare.


Ti è piaciuta questa ricetta?

Non perderti le novità sulle tue ricette preferite!

Iscriviti alla newsletter!


Commenti

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply