Browsing Category

carne

Tanti secondi di carne a base di pollo, manzo, vitello.

autunno / inverno carne Natale

Come fare il brodo di carne | gallina e manzo per avere per il giusto sapore

Come fare il brodo di carne e diventare un bravo cuoco casalingo.

Nella mia dieta quotidiana specialmente in autunno e inverno il brodo lo preparo almeno 3 volte al mese. Pollo, manzo, vitello, gallina, di verdure…

Si deve sempre partire da due tipi di carne come scritto in questa ricetta: un pezzo di gallina e uno di manzo. A piacere si può aggiungere un pezzo di vitello ma non è necessario per avere un buon brodo.

IMPORTANTISSIMO se desiderate mangiare la carne con cui preparerete il brodo dovrete portare a bollore l’acqua e solo dopo che lo ha raggiunto aggiungere la carne e le verdure.

Continue Reading
autunno / inverno carne

Arrosto di vitello ripieno di verdure

L’arrosto ripieno, solitamente di vitello, è un ottimo modo per soddisfare 2 esigenze. La prima si vuole gustare un ripieno particolare magari di stagione racchiudendolo in una fetta o tasca di carne di vitello. La seconda si vuole utilizzare quegli avanzi che abbiamo in frigorifero come un po’ di verdura saltata in padella, un uovo sodo, dei piselli che sono pochi per essere portati in tavola ma che sono perfetti per un gustoso ripieno.

Usate verdure colorate che rallegrino la fetta una volta tagliata e messa sul piatto

Continue Reading
carne Natale

Faraona farcita alla lombarda

La faraona ripiena dev’essere fatta disossare dal macellaio. In questa ricetta il ripieno è gustoso e tipicamente lombardo. Ingredienti come la mostarda e le castagne rendono il piatto una leccornia per tutti i palati.

Continue Reading
carne

La pizzaiola, fettine di carne al pomodoro

fettine di carne con pomodoro

Pizzaiola o meglio fettine di carne intrise di sugo al pomodoro. Adoro!

Questa è una ricetta di quelle che facevano sicuramente le nostre trisavole ma quando la gustiamo il passato e il presente si fondono come un buon sugo di pomodoro. Il trucco sapete qual è? E’ usare fettine di carne di manzo che scottate mantengono la morbidezza. Poi preparate un saporito sugo al pomodoro e quindi inzuppate le fettine per qualche minuto finché si sono ben intrise di pomodoro.

Continue Reading
carne pollo

Insalata di pollo, armonia di colori con petto di pollo arrosto

L’insalata di pollo è un piatto che si presta molto bene in svariate occasioni:
quando è avanzato del pollo, come piatto unico, come ricco antipasto.
Per questa ricetta è stato adoperato il petto di un pollo arrosto, un ingrediente che trovate comodamente già pronto in qualsiasi supermercato e che resta molto più gustoso di un petto di pollo lessato. Se usate un petto di pollo lessato vi conviene preparare un’insalata di pollo con ingredienti più saporiti come cetriolini, fontina, patate, maionese, capperi.
L’insalata di pollo deve avere un aspetto invitante, deve attrarre per prima cosa la vista con i colori delle verdure che la compongono. Questa ricetta calibra con attenzione sia l’aspetto visivo che l’armonia degli ingredienti.
Il pollo è stato sfilacciato a mano come si usava fare nelle vecchie famiglie di un tempo. La differenza è notevole, provare per credere ;).

insalata-di-pollo-arrostoLA RICETTA
1 petto di pollo arrosto
1 carota
1 gambo di sedano
100 g di formaggio emmentaler
4 cucchiai di piselli cotti a piacere
q.b. di sale
1 cucchiaio di limone
q.b. d’olio d’oliva

 

insalata-di-pollo-sfilacciataIL POLLO va sfilacciato in piccoli pezzi con le dita per mantenere una consistenza più morbida. Se proprio non vi piace potete tagliarlo anche a dadini o striscioline… che peccato però.

LE VERDURE devono essere preparate a seconda del tipo. La carota tagliata a dadini piccoli e cotta al vapore o bollita tenendola al dente. I piselli bolliti secondo il loro tempo di cottura. Il sedano tagliato a listarelle sottili.

IL FORMAGGIO utilizzato nella ricetta è l’emmentaler ma potete tranquillamente utilizzare della fontina o altro formaggio similare.

insalata-di-pollo-condimentoIL CONDIMENTO è molto importante.
Si mette un po’ di sale a piacere in una tazzina, si aggiunge un cucchiaio di succo di limone e si mescola per sciogliere il sale. Solo a questo punto si unisce l’olio d’oliva a piacere e si mescola con una forchetta in modo deciso ottenendo un’emulsione. A questo punto si utilizza quest’emulsione per condire l’insalata di pollo. A piacere potete aggiungere un cucchiaino di senape.

IL CONSIGLIO IN PIU’ potrebbe essere quello di aggiungere qualche noce e qualche cappero fresco.

insalata-di-pollo-tonda

QUELLA RICCA è l’insalata di pollo come la conosciamo tutti: pollo, sedano, cetriolini, patate, maionese. E’ ideale prepararla per una cena in piedi, un buffet o per i ragazzi sempre molto affamati. Potete preparare la ricca sia col pollo arrosto che col pollo lessato.


Valeria-Carimati

“La cucina di casa richiede equilibro soprattutto se consideriamo che è la cucina che ci accompagna tutti i giorni dell’anno. La cucina con cui fare i conti per quello che riguarda la nostra salute, il nostro benessere e le nostre voglie da soddisfare tenendo sempre presente che i piatti non dovrebbero mai annoiarci”.
ValeXX


ISCRIVITI!

LA NOSTRA NEWSLETTER GRATUITA
SAZIA MA NON INGRASSA


Tu come la prepari l'insalata di pollo? Lascia un commento se ti fa piacere.
carne sughi e salse

Ragù di carne classico come l’abbiamo sempre fatto

Preparare il ragù di carne classico nella versione classica e cioè con carne trita mista e un po’ di salsiccia circa 100 g su un totale di 500 g. Aspettare che le verdure (carote, sedano e cipolla) rosolino fino a sentire quell’odorino di soffritto che precede la rosolatura della carne e della salsiccia. Poi cuocere aspettando con pazienza che passi il tempo giusto, che il pomodoro si mischi alla carne e alle verdure per creare quell’intramontabile sugo che fa parte della cucina italiana da sempre e che amiamo tutti: grandi e piccoli.

LA RICETTA
500 g di carne trita mista tra maiale, vitello e un po’ di salsiccia
1/2 cipolla, 2 gambi di sedano o 1 grande, 1 carota
q.b. d’olio d’oliva
20 g di burro
400 g di pomodori pelati o passata di pomodoro
sale e pepe

ragu-pentola LE VERDURE Pulire le verdure e tritarle a mano o col mixer.

ROSOLARE In una pentola versare un po’ d’olio d’oliva e il burro, far sciogliere e unire le verdure tritate. Rosolarle poi aggiungere la carne trita continuando la rosolatura a fuoco vivo per qualche minuto. Ricordarsi di mescolare con un cucchiaio di legno. Salare e pepare a piacere.

IL POMODORO Unire i pomodori pelati o la passata di pomodoro e mescolare. Cuocere a fuoco molto basso almeno per un’ora. Mescolare spesso durante questo tempo di cottura. Se si dovesse asciugare allungare con un po’ d’acqua a seconda del bisogno.

AROMI A piacere potete aggiungere dell’alloro o del rosmarino, scegliete il vostro aroma preferito.

 

ragu-tagliatelle


LETTURA CONSIGLIATA PER UNA CENA TRA AMICI CON UN PIATTO AL RAGU’ DI CARNE CLASSICO PER COMMENSALI CHE SANNO DIVERTIRSI A TAVOLA E NON SONO TROPPO SENSIBILI A CERTI RACCONTI … 😉

La lettura che vi consiglio è uno dei racconti che fanno parte di un libro scritto da Carlo Lucarelli edito da Einaudi Il Lato Sinistro del Cuore del 2008. Il racconto si intitola: Garganelli al ragù della Linina a pagina 31 del libro. Quì potete scaricarvi il PDF del libro o andare direttamente al racconto.

…«Io mangio in bianco».«Maresciallo… ma scherzerà! Siamo in Romagna, dalla Linina, e lei mangia in bianco? No, no, no…»…

Valeria-Carimati


LA NOSTRA NEWSLETTER GRATUITA
SAZIA MA NON INGRASSA
ISCRIVITI!


 

carne pollo

Cosce di pollo al forno croccanti e sfiziose come piace a me

Ricette con cosce di pollo al forno è pieno il web ma cosce di pollo così croccati e sfiziose non lo so!

Che meraviglia vedere nel forno il friccichio di questi pezzetti di pollo che cuociono dorandosi minuto dopo minuto. Il trucco è il condimento preparato con l’aiuto del microonde e aggiunto subito. Per quello che riguarda il mix asciutto considerate come proporzioni 3/4 farina + 1/4 pane grattugiato. Al supermercato vendono prezzemolo con aglio tritati e surgelati, se non avete problemi con l’aglio usateli se vi è più comodo.

LA RICETTA
pollo14 cosce di pollo + le rispettive sovracosce
q.b. di farina
q.b. di pane grattuggiato
sale e pepe
prezzemolo tritato
2 spicchi d’aglio tritati (facoltativo)
40 g di burro
4 cucchiai d’olio d’oliva
1 teglia da forno
carta forno

Per prima cosa pulire bene le cosce e le sovracosce dall’eccesso di pelle di pollo un po’ troppo grassa e eventuali sporcizie. Prendere un sacchetto di carta del pane e riempirlo con tanta farina quanta ne basterà per infarinare i pezzi di pollo. Salare e pepare la farina a piacere. Infilare un pezzo di pollo alla volta nel sacchetto, infarinarlo premendo con le mani per fare aderire bene e metterlo sulla teglia ricoperta con carta forno. Procedere così per tutti gli altri pezzi.

pollo2 pollo3

 

Preparare il condimento mettendo il prezzemolo, l’aglio e il burro in una terrina e farlo sciogliere nel forno microonde. Mescolare bene, unire l’olio d’oliva e a questo punto condire i pezzi di pollo infarinati direttamente nella teglia. Mescolarli molto bene per condirli proprio da tutte le parti.

clessidra

Cuocere in forno
20 minuti a 240 gradi
poi girare i pezzi di pollo
e continuare altri
20 minuti a 190 gradi.

Altri 5 minuti se volete le vostre cosce di pollo al forno belle croccanti.

ricetta Valeria Carimati 

 

ricetta-cosce-di-pollo-al-forno


in-cucina-newsletter

 

 

carne

Lo spinacino ripieno | taglio perfetto

Lo spinacino ripieno può essere cotto in forno o sul fornello a fuoco bassissimo.

rosolare-arrosto Tra i primi consigli da dare per cuocere uno spinacino o un arrosto come si deve è rosolarlo a dovere così si avrà una interno morbido e un esterno dorato. La rosolatura è molto semplice richiede solo due cose: pazienza e fuoco medio. Se non farete queste due cose il vostro arrosto non rosolerà e voi mangerete qualcosa di poco gustoso il che è un vero peccato perché avrete comunque speso lo stesso tempo di preparazione. Quindi per rosolare bene mettete l’arrosto in una padella antiaderente con un filo d’olio d’oliva alzate la fiamma e abbiate l’accortezza di girare l’arrosto su tutti i suoi lati fino ad averlo completamente dorato poi abbassate la fiamma, aggiungete del brodo vegetale e proseguite nelle varie preparazioni.

1 spinacino o tasca di vitello da 550 g circa
1 uovo fresco
70 g di spinaci freschi
70 g di formaggio grattugiato
50 g di prosciutto cotto
50 g di prosciutto crudo
1 cucchiaio di burro
2 cucchiai d’olio d’oliva
1/2 bicchiere di vino bianco
sale e pepe
ago e filo

Preriscaldare il forno a 200°C.
Cuocere l’uovo in acqua bollente per sette minuti.
Lavare gli spinaci e privarli del gambo.
Sgusciare delicatamente l’uovo.
Frullare per dieci secondi in un robot da cucina: gli spinaci, il formaggio grattugiato, il prosciutto cotto, il prosciutto crudo.
Riempire la tasca di vitello con metà farcitura; aggiungere l’uovo sodo e finire di riempire con la restante farcitura.
Chiudere la carne con ago e filo.
Sciogliere il burro e l’olio in una pentola, unire la carne e rosolarla molto bene da tutte le parti per cinque minuti.
Salare, pepare e annaffiare con il vino bianco. Una volta evaporato il vino mettere il coperchio e cuocere lo spinacino per 1 ora e 15.

ValeriaXX


Ti è piaciuta questa ricetta?

Non perderti le novità sulle tue ricette preferite!

Iscriviti alla newsletter gratuita!


 

carne

La cotoletta alla milanese | classica, alla parmigiana e profumata

La cotoletta alla milanese è un piatto classico della cucina di Milano. Certo le varianti sono infinite come sostituire il vitello col pollo oppure friggere nell’olio al posto del burro. Ognuno credo applichi ormai le proprie preferenze. Nel caso di 3ricettesulcomo.it tutte le cotolette sono ottime ma ci sono due varianti che renderanno agli occhi dei vostri cari la cotoletta alla milanese un piatto favoloso e ricco di fantasia.

LA CLASSICA COTOLETTA
8 fettine di vitello
pane grattugiato q.b.
farina q.b.
2 uova
sale
olio di semi di mais o arachidi
Preparare tre piatti. Nel primo mettere la farina. Nel secondo le uova sbattute. Nel terzo piatto il pane grattugiato. Asciugare le fettine di carne con della carta assorbente e passarle a turno: nella farina, nell’uovo al pomodoro e nel pane grattugiato. Versare abbondante olio in una padella e portarlo a temperatura.
Friggere le cotolette da entrambi i lati, girandole spesso. Scolarle su della carta assorbente e salarle. Ottime calde e fredde.

d0000000633lcotolettealpomodorold1

LA COTOLETTA PROFUMATA AL POMODORO
La ricetta è quella della classica cotoletta alla milanese, la variante è aggiungere 2 cucchiai di sugo o passata al pomodoro  nel piatto con l’uovo sbattuto  e mescolarli insieme. Poi procedere nello stesso modo.

cotoletta parmigianaLA COTOLETTA ALLA PARMIGIANA
Preparare le classiche cotolette. Scaldare il forno a 180 gradi. Disporre sulla teglia ricoperta da carta forno le cotolette e sopra ognuna un po’ di passata o sugo di pomodoro e una fetta di mozzarella. Qualche foglia di basilico fresco e via in forno a gratinare per 10 minuti.

COME SAPERE SE L’OLIO è BEN CALDO
https://www.instagram.com/p/BfY3LH8lq5m/?taken-by=3ricettesulcomo

avanzi-cotoletta-cetriolo

 

E’ AVANZATA UNA COTOLETTA
Se avanza una cotoletta è molto sfizioso portarla in tavola come stuzzichino tagliata a dadini e condita con salsa tonnata e fettine di cetriolini sott’aceto.
E’ un’ottima idea come finger da aperitivo!

Iscriviti alla newsletter gratuita di 3ricettesulcomò. Ti arriverà comodamente nella tua casella di posta elettronica e… non ti perderai niente.
carne Natale

Carré di vitello

Carré di vitello perché nessuna ricetta è impossibile se si sa come farla. E questa è veramente da leccarsi i baffi.

Ingredienti per 6 persone circa:
1,8 kg di carré di vitello pronto da infornare (chiedere al macellaio di prepararlo come si deve)
60 gr di burro
4 cucchiai di senape
2 cipolle
3 carote
rosmarino e salvia freschi
2 bicchieri di vino bianco secco
3 bicchieri di brodo
sale e pepe

Preriscaldare il forno a 200 gradi.

carré-vitello-senapeSciogliere leggermente il burro nel microonde per qualche secondo poi unirvi i cucchiai di senape e mescolarli assieme. Spennellare quindi il mix su tutto il carré di vitello.
Mettere qualche cucchiaio di olio d’oliva in una teglia da forno e adagiarvi il carré. Infornare per 25 minuti.

Nel frattempo lavare e tagliare le verdure grossolanamente.
Passati i 25 minuti estrarre il carré rosolato dal forno e aggiungere le verdure, le erbe, il brodo e il vino. Abbassare il forno a 180 gradi e continuare a cuocere per 1 ora 30 minuti.

Portare in tavola il carré di vitello intero affettandolo davanti agli ospiti e accompagnando ogni fetta con il sugo di verdure formato durante la cottura. A piacere accompagnare con patate o purea di patate.

v.c.


Se ti piace quel che leggi

Iscriviti alla newsletter gratuita!

Non ingrassa ma mette di buonumore e sazia. 


 

carne pollo

Pollo al forno croccante profumato all’arancia

Non potrete credere che una ricetta così semplice e pronta in meno di un’ora regali tanta bontà, colori e gusto.

 Un buon pollo al forno croccante e profumato agli agrumi arancia e limone o solo arancia ma… meglio la combinazione dei due. Da portare in tavola per la gioia di occhi e palato.

Croccante fuori e tenero dentro. Pollo al forno con le fette di limone e arancia che esaltano le qualità della carne e in più se vi piace il profumo  dell’aglio. Non potrete credere che una ricetta così semplice pronta in meno di un’ora regali tanta bontà, colori e gusto.

1 pollo intero
1 limone
1 arancia
1 testa d’aglio
q.b. di olio d’oliva
sale e pepe

Preriscaldare il forno a 220 gradi.

TAGLIARE il pollo con una forbice dalla parte della schiena seguendo la spina dorsale ed eliminarla. Girare il pollo e con il palmo della mano e schiacciarlo sul petto in modo da appiattirlo.

arance e limoni a fette

 Foderare di carta forno una teglia, ricoprire il fondo con fette alternate di limone, arancia e la testa d’aglio tagliata in due parti.

 Adagiarvi il pollo con la pelle rivolta verso l’alto, salare, pepare e versare un po’ d’olio d’oliva. Infornare per 35/40 minuti o fino a quando sarà bello dorato e croccante.

Servire subito o a temperatura ambiente.

 

Potete preparare questa ricetta con FUSI DI POLLO anziché un pollo intero, il procedimento non cambia. 


 


IL CONSIGLIO L’arancia e il limone aiutano a sgrassare la carne del pollo perché oggigiorno i polli che acquistiamo sono tutti d’allevamento intensivo e quindi molto grassi. Quelli di un tempo invece correvano nell’aia e quindi avevano carnI sode e asciutte. Se si va da un macellaio conosciuto è possibile acquistare ancora questi polli da “fattoria” e se capitasse l’occasione sentirete che gusto più deciso e appetitoso. Certo i polli ruspanti hanno cotture più lunghe, almeno 30 minuti in più rispetto a quelli d’allevamento. 


Se ti piace quel che leggi

Iscriviti alla newsletter gratuita!

Non ingrassa ma mette di buonumore e sazia. 


 

carne

manzo, vitello, salsiccia in spezzatino

Lo spezzatino è un piatto ideale se pensato come piatto unico perché lo potete accompagnare con polenta. In alternativa riso o, per i più golosi, patatine fritte.

Ingredienti per 6 persone

200 g di carne di manzo a pezzettini
200 g di carne di vitello a pezzettini
150 g di salsiccia a pezzettini
3 carote
1 cipolla
olio extravergine d’oliva
1 passata di pomodoro
1/2 bicchiere di vino rosso
salvia, rosmarino

Pelare e tagliare le carote e la cipolla grossolanamente.

In una padella scaldare l’olio con le verdure per qualche minuto, unire la carne e le erbe. Mescolare e rosolare bene tutto per 5 minuti.

Versare il vino rosso, fare evaporare e poi unire la passata di pomodoro. Coprire e cuocere per 40 minuti a fuoco molto basso. Salare e pepare a piacere.


Se ti piace quel che leggi

Iscriviti alla newsletter gratuita!

Non ingrassa ma mette di buonumore e sazia. 


 

carne

Polpettone ripieno

Polpettone ripieno la ricetta che non avevi mai trovato!

L’ideale è cuocerlo il giorno prima. Buonissimo anche due o tre giorni dopo. Accompagnatelo con un po’ di maionese, insalata o patate lessate.

LA RICETTA

Ingredienti per 6-8 persone

300 g di manzo tritato
150 g di tacchino tritato
100 g di mortadella tritata
1 cipolla media tritata
2 cucchiai di prezzemolo tritato
4 fette di prosciutto cotto
50 g di pane secco
latte q.b.
per la frittata:
3 uova fresche
3 cucchiai di latte
1 noce di burro
sale e pepe

Mettere il pane secco in una tazzina, aggiungere il latte quanto basta, coprirlo e mettere da parte.
Preparare la frittata: rompere le uova in una terrina, aggiungere 3 cucchiai di latte, salare, pepare e sbattere con una frusta. Sciogliere una noce di burro in una padella antiaderente, versare le uova sbattute e preparare una frittata molto sottile.
In una terrina piuttosto grande mettere la carne, il tacchino, la mortadella, la cipolla, il prezzemolo e il pane leggermente scolato dal latte. Amalgamare gli ingredienti mescolando con le mani. Salare e pepare a piacere.
Distendere della pellicola per alimenti su un tavolo. Ungersi le mani leggermente d’olio e stendere l’impasto del polpettone sulla pellicola all’altezza di 1,1/2 cm. Ricoprire con la frittata e le fette di prosciutto cotto.
Arrotolare il polpettone su se stesso aiutandosi con la pellicola poi chiuderlo molto bene ai lati. Avvolgere molta pellicola attorno al polpettone in modo che mantenga la forma durante la cottura.
Cuocere il polpettone ripieno in acqua bollente per 2 ore.
Farlo raffreddare bene (magari per una notte) tenendolo avvolto nella pellicola e poi tagliarlo a fette.

ricetta di Valeria Carimati


LA NOSTRA NEWSLETTER GRATUITA
SAZIA MA NON INGRASSA
ISCRIVITI!


 

carne pollo spiedini & polpette

satay di pollo

ingredienti per 4 persone:

500 g di petto di pollo
2 cucchiai di timo
1 cucchiaio di maggiorana
6 cucchiai d’olio d’oliva
12 spiedini di legno
sale e pepe

Tagliare il pollo a strisce di un centimetro di larghezza.

In una terrina mettere le strisce di carne, l’olio d’oliva, il timo, la maggiorana, salare e pepare.
Amalgamare bene tutti gli ingredienti, coprirli con della pellicola e lasciarli marinare in frigorifero per un’ora.
Nel frattempo mettere gli spiedini di legno a bagno per dieci minuti.
Preparare i satay infilzando le strisce di pollo negli spiedini e piegandole prima da una parte poi dall’altra in modo da ottenere una forma a serpente.

Scaldare una padella per griglia antiaderente e cuocere gli spiedini tre minuti per parte.
Ottimi accompagnati con una salsa di burro di noccioline.


LA NOSTRA NEWSLETTER GRATUITA

SAZIA MA NON INGRASSA

ISCRIVITI!