Browsing Tag

monoporzione

tramezzini e pizza

Panini sfiziosi | il nostro club sandwich + una versione light

Tra i panini sfiziosi più conosciuti un posto importante lo occupa il club sandwich. La ricetta originale prevede l’uovo sodo ma noi vi proponiamo due versioni: quella 3RicettesulComo’ e una più light con il pane integrale.

Ci sono due modi per decidere di gustare questi panini sfiziosi. Il primo è quando vogliamo un panino ;), il secondo è quando troviamo uno degli ingredienti che servono nel frigorifero. Come spesso accade nel nostro frigorifero avanza una fetta di pollo grigliato o una fetta di avocado… la soluzione migliore per valorizzare un avanzo è trasformarlo in un nuovo piatto magari preparando proprio un club sandwich.

CLUB SANDWICH 3RICETTESULCOMO’

club sandwich

3 fette di pan carré leggermente tostate con la crosta

prima fetta spalmata di maionese

+

fettina di petto di pollo grigliato e fetta di avocado

seconda fetta spalmata di maionese

+

prosciutto di Praga, fetta di formaggio, fetta di pomodoro

chiudere con la terza fetta di pane e  tagliare in due parti diagonalmente

 

CLUB SANDWICH LIGHT

d0000000154lclubsandwichld3 fette di pan carrè integrale
1 fetta di pomodoro
1 fetta di formaggio emmentaler
1 foglia d’insalata
2 fette di pancetta affumicata
1 fetta di affettato di tacchino
maionese
Eliminare la crosta al pane.
Accendere il forno e mettere le fette di pane sulla griglia.
Nel frattempo scaldare una padella antiaderente e quando è calda rosolarvi la pancetta da entrambi i lati (deve diventare bella croccante).
Scolarla su della carta assorbente.
Estrarre il pane dal forno.
Mettere le fette di pane tostato su un tagliere.
Spalmare un po’ di maionese sulla prima fetta poi aggiungere:
l’insalata, il formaggio, la fetta di tacchino e un’altra fetta di pane.
Ancora una spalmata di maionese e continuare con il pomodoro e la pancetta croccante.
Terminare con l’ultima fetta di pane.

Tagliare il panino in due diagonalmente e… buon appetito!


Se ti piace quel che leggi
Iscriviti alla newsletter gratuita!
Non ingrassa ma mette di buonumore e sazia.


 

pesce, uova uova

Pancarré al forno con uova e mortadella

Se desiderate qualcosa di gustoso, tipo un bel pancarré al forno, ecco una ricetta deliziosa che si adatta a qualsiasi stagione e che può essere accompagnata con un’insalata o con delle patate. Perfetta anche per un brunch, per un light lunch o per un picnic al parco!

Questo pancarré al forno sarà un vero trionfo per i sensi. L’asparago, ortaggio protagonista della primavera, sarà delicatamente esaltato dalle uova. Il tutto  racchiuso in questo sfizioso cestino.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

4 uova
4 fette di pancarré
1 fetta di mortadella
1 asparago o altra verdura di stagione
burro q.b.
4 stampi da muffin
sale
pepe

Preriscaldare il forno a 200°C.
Imburrare i quattro stampi.
Con una forbice o un coltellino eliminare il bordo alle fette di pancarré.
Spalmarle di burro da un lato solo.

Incastrare molto delicatamente una fetta di pane in ogni stampo tenendo la parte imburrata verso l’alto.

Dividere la mortadella in quattro parti e adagiarne un pezzetto su ogni fettina di pane.

Rompere un uovo nel centro di ogni stampo. Aggiungere per ogni uovo una punta di asparago cotto a vapore o un’altra verdura di stagione. Infine  salare, pepare e infornare per 20 minuti.

Se si desidera un uovo meno cotto e quindi più morbido, basterà accorciare il tempo di cottura a 10 minuti. Altrimenti in 20 minuti otterremo un uovo sodo, cotto al puntino.

Servire i cestini appena sfornati accompagnati con dell’insalatina fresca di stagione oppure con delle patatine lessate. Buon pancarré al forno e buon appetito!

 

Lo sapevate che…

  • pancarré deriva da  pan(e) e  dalla parola francese carré  (quadrato, per la forma). Questa espressione pseudo-francese (ignota in Francia è anche la sua sporadica correzione in pain carré) indica il pane in cassetta, per la sua tipica forma quadrata.
  • Secondo una ricostruzione molto fantasiosa  sembra che il pancarré sia nato a Torino, nel corso del XIX secolo.  Probabilmente questo tipo di pane  era davvero molto diffuso nel capoluogo piemontese (da qui l´invenzione del tramezzino),  ma oggi non esistono prove documentali certe che ne attestino la presenza prima della sua diffusione in Francia.
  • Il pancarré è  il pane maggiormente diffuso in Giappone, dove è chiamato “shokupan” e viene consumato anche non tostato durante i pasti.

 


LA NOSTRA NEWSLETTER GRATUITA

SAZIA MA NON INGRASSA

ISCRIVITI!


pesce, uova

salmone affumicato marinato

ingredienti per 1 persona

2 fette di salmone affumicato
2 fili di erba cipollina fresca
1/2 limone
q.b. di olio extravergine d’oliva
sale fino

Mettere le fette di salmone affumicato su un piatto piano.

Preparare una citronette: emulsionare in una ciotolina del sale fino, il succo del mezzo limone e qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Mescolare con una piccola frusta o una forchetta per 1 minuto.

Lavare e asciugare delicatamente i fili d’erba cipollina. Tagliare un filo in piccoli pezzettini ed aggiungerlo alla citronette.

Versare la citronette sul salmone, coprire con della pellicola, lasciare riposare per 30 minuti.

Servire il salmone marinato con il filo d’erba cipollina rimasto, aggiunto all’ultimo momento.

carne pollo

Petto di pollo al forno caramellato |insalata e scaglie di grana

Accendete il forno molto caldo, 250 gradi circa.  Giunto a temperatura infornate il petto di pollo intero su una teglietta ricoperta da carta forno e cuocete per 10 minuti. Estraete il petto di pollo e pennellatelo da tutte le parti con un mix composto da senape, olio d’oliva e sale.  Cuocete altri 20 minuti.

ingredienti per 4 persone:

1 cespo di lattuga o romana
1 petto di pollo
scaglie di formaggio grana
pane secco
olio extravergine d’oliva
aceto balsamico o di vino
sale

Lavare molto bene l’insalata, asciugarla e tagliarla a listarelle.

Tagliare le fette di pane secco a dadini e saltarle in padella con un filo d’olio extravergine d’oliva e un pò di sale.
Tagliare il formaggio grana a scaglie.

Comporre 4 singoli piatti oppure un’unica insalatiera in questo modo:
l’insalata, il pollo tagliato a piacere (strisce o dadini), le scaglie di formaggio e i crostini di pane.
Condire con sale, aceto balsamico e olio extravergine d’oliva.

La variante Cesar Salad.
Creare un’emulsione e condire con: salsa Worcestershire, succo di limone, sale, olio extravergine d’oliva.

dolci

Cannolo siciliano

Cosa c’è da dire sul cannolo siciliano… niente, è talmente buono e  sfizioso che non ha stagione ne limiti. Colazione, pranzo, cena qualsiasi momento della giornata è quello giusto.

ingredienti per 20 cannoli circa

d0000000359lcannolildla cialda
250 g di farina
1 cucchiaino di cacao amaro in polvere
1 cucchiaio di zucchero semolato
40 g di burro
1 albume
1 cucchiaio di Marsala
sale
olio di semi

 
la farcitura
500 g di ricotta
150 g di zucchero
estratto di vaniglia o semi di bacello
cioccolato fondente a scaglie
scorzette di arancia candite
sale

Impastare il burro con la farina setacciata, il cacao, lo zucchero, il Marsala e una presa di sale, incorporando l’acqua necessaria, fino ad ottenere un composto consistente. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per circa 1 ora.
Passate al setaccio la ricotta e raccoglietela in una terrina. Unite lo zucchero, la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia, un pizzico di sale e amalgamate con cura.
Stendete la pasta in una sfoglia sottile e ricavatene delle forme ovali; avvolgetele attorno agli speciali cannelli di alluminio e sovrapponete le due estremità sigillandole con poco albume sbattuto.
Friggete le scorze con il tubo in abbondante olio caldo; sgocciolatele e sfilate i cannelli solo quando saranno fredde.
Incorporate un paio di cucchiai di cioccolato a scaglie al composto di ricotta.

Farcite i cannoli poco prima di servirli e spolverizzateli di zucchero a velo; decorateli infine, con scorzette di arancia candita.

(Ricetta e foto tratte dal libro: I tesori della cucina siciliana)

pesce, uova uova

cestini d’uovo e mortadella

ingredienti per 4 persone:

4 uova
4 fette di pan carrè
1 fetta di mortadella
burro q.b.
4 stampi da muffin
sale
pepe

Preriscaldare il forno a 200°C.
Imburrare i quattro stampi.
Con una forbice o un coltellino eliminare il bordo alle fette di pan carrè.
Spalmarle di burro da un lato solo.

Incastrare molto delicatamente una fetta di pane in ogni stampo tenendo la parte imburrata verso l’alto.
Dividere la mortadella in quattro parti e adagiarne un pezzetto su ogni fettina di pane.
Rompere un uovo nel centro di ogni stampo, salare, pepare e infornare per 20 minuti.

Servire i cestini appena sfornati accompagnati con dell’insalatina fresca di stagione oppure delle patatine lessate.

pesce, uova uova

toast al salmone con uova di lompo, verdure e uovo di gallina

La foto parla da sola. Questo è un piatto veloce, leggero, sfizioso. Ideale per un pranzo con gli amici o la domenica mattina come brunch. Lo adorerete!

ingredienti per 1 persona:
1 fetta di pan carrè senza bordi
verdura lessata tipo erbette o spinaci
1 fetta di salmone affumicato
1 uovo freschissimo
1 cucchiaino di uova di lompo
q.b. di burro
sale e pepe

Utilizzate una padella antiaderente e saltate leggermente in poco burro le verdure per qualche minuto, salate e pepate a piacere. Tolte le verdure nella stessa padella cuocete l’uovo per qualche minuto, salate e pepate a piacere. Nel frattempo tostate la fetta di pane.

In un piatto mettete in questo ordine gli ingredienti uno sopra l’altro:  il pane tostato, le verdure appena saltate, una fetta di salmone affumicato, l’uovo all’occhio di bue e per finire il cucchiaino di uova di lompo.

Buon appetito!

tramezzini e pizza

gnocco fritto express

ingredienti

500 g di pasta per pizza già pronta (si trova nei supermercati o si chiede in panetteria)
q.b. d’olio per friggere
q.b. di sale
1 forbice per alimenti
carta assorbente
2 etti di culatello affettato

Tagliare la pasta della pizza in 4 parti, tagliare a sua volta le 4 parti in altre 4 e così via fino ad ottenere dei pezzi grandi come una nespola.
Lasciare riposare per almeno 30 minuti i pezzi di pizza su un canovaccio spolverizzato di farina in modo che non si attacchino.

Scaldare abbondante olio in una padella e friggere pochi pezzi di pizza per volta, girandoli spesso.
Scolare su carta assorbente da cucina e salare a piacere.

Tagliare ogni gnocco in 2 parti e farcirlo con fette di culatello.

Potete friggere gli gnocchi anche un’ora prima di servirli, si manterranno morbidi e tiepidi. Farciteli con i vostri affettati preferiti ma se potete scegliere utilizzate il culatello.

bambini

polenta e latte

ingredienti per 1 persona

polenta calda appena preparata
oppure 2 fette di polenta precedentemente scaldata nel forno microonde
latte fresco
1 tazza
1 cucchiaio

Mettere in una tazza un pò di polenta calda, appena preparata.

Versare una buona quantità di latte fresco freddo.

Gustare a cucchiaiate.

A piacere aggiungere 2 cucchiai di zucchero.

bambini

pane, burro e zucchero

ingredienti per 1 persona

1 michetta divisa in due
burro a temperatura ambiente
zucchero
1 coltellino senza punta
1 piattino

Mettere la michetta su un piatto.

Spalmare le due metà della

michetta con abbondante burro.

Spolverizzare di zucchero.

Buona merenda e…

attenti a non sporcare!!!