Browsing Tag

piatto unico

pesce, uova verdure e insalate

millefoglie di pomodoro e tonno

ingredienti per 4 persone

3 pomodori ramati
250 g di tonno sott’olio
insalata fresca di stagione
2 cucchiai di maionese
olio extravergine d’oliva
aceto balsamico
sale

Lavare l’insalata e condirla con sale, olio d’oliva, aceto balsamico.

Lavare i pomodori e tagliarli a fette.
Mettere il tonno scolato in una terrina, aggiungere la maionese e, con una forchetta, amalgamare i due ingredienti.

Preparare la millefoglie.
Adagiare una fetta di pomodoro su un piatto aggiungere un pò di tonno poi un’altra fetta di pomodoro, tonno e chiudere con il pomodoro e sopra l’insalata condita.
Preparare nello stesso modo le altre millefoglie di pomodoro.

autunno / inverno Natale primi piatti

Tortellini gratinati ai funghi

Tortellini gratinati ai funghi e la cena prende vita!

Ingredienti per una pirofila medio grande

Besciamella: 1 litro di latte, 100 g di farina, 100 g di burro

Funghi: vendono funghi già puliti e affettati surgelati, ottimi

Raviolini di carne: 500 g per 6/8 persone

Formaggio grattugiato quanto basta

Preriscaldare il forno a 210 gradi.

Preparare la besciamella sciogliendo il burro a fuoco dolce, unire la farina mescolare bene e cuocere per 2 minuti con un cucchiaio di legno, sino a che il composto diventerà biondo chiaro. Versare il latte e continuare a mescolare per 10 minuti circa, fino a quando la salsa si sarà addensata. Salare, pepare e unire una grattata di noce moscata. Preparare i funghi. In un tegame sciogliere 20 g di burro e cuocervi i funghi per 10 minuti.  Portare a bollore abbondante acqua salata e  cuocervi i ravioli per 5 minuti. Quindi scolarli e condirli con i funghi, 3 cucchiai di grana grattugiato e una parte di besciamella. Ungere col burro una teglia da forno, versarvi i tortellini e coprire con la restante besciamella. Una spolverizzata di formaggio grattugiato qualche fiocchetto di burro e infornare per 20 minuti o sino a che sulla superficie si sarà formata una crosticina dorata.


Se ti piace quel che leggi

Iscriviti alla newsletter gratuita!

Non ingrassa ma mette di buonumore e sazia. 


 

piatti estivi verdure e insalate

insalata estiva

ingredienti per 1 persona

100 g di insalata mista di stagione e rucola
70 g di affettato di tacchino
1 carota piccola
1/2 pesca noce
olio extravergine d’oliva
aceto balsamico
sale

Lavare molto bene l’insalata, asciugarla delicatamente.

Pelare una carota e grattugiarla finemente.
Lavare la pesca noce e tagliarla a spicchi.

Preparare l’insalata: mettere in un piatto l’insalata mista, la carota, gli spicchi di pesca e le fette di tacchino.
Condire con sale, aceto balsamico e olio extravergine d’oliva.

piatti estivi primi piatti uova

Insalata di riso e uova sode

Questa insalata di riso ha di speciale la varietà degli ingredienti. Ognuno potrà aggiungere o togliere qualche ingrediente dalla ricetta l’importante è che si mantenga sempre un aspetto colorato e fresco. Niente olive o altre stranezze sott’aceto ma ingredienti sani, colorati e gustosi per la gioia di tutti.

Continue Reading

piatti estivi primi piatti

Linguine estive profumate al limone con vongole e fagiolini

Linguine alle vongole… avreste mai pensato di gustarle in questa versione estiva e ottima? Anni fa quando si pensava a un primo piatto estivo non si riusciva a concepire niente altro che l’insalata di riso. La pasta fredda invece se preparata con ingredienti giusti è un ottimo primo piatto estivo. In questa ricetta se volete potete sostituire i pomodoro secchi sott’olio con quelli freschi ma è un peccato, quelli secchi danno quel giusto tono al piatto.

LA RICETTA per 4/6 persone
350 g di linguine
1 kg di vongole
4 pomodori secchi sott’olio
150 g di fagiolini
1 spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva
il succo di 1/2 limone
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 cucchiaio di prezzemolo tritato fresco
sale

Mettere a bagno le vongole in acqua fredda per 30 minuti; buttare quelle rotte.

FAGIOLINI Pulire i fagiolini privandoli delle estremità e cuocerli al vapore per 20 minuti o lessati in acqua bollente salata per 8 minuti. Farli raffreddare e tagliarli a pezzetti.
VONGOLE Scaldare tre cucchiai d’olio extravergine d’oliva in una pentola, aggiungere le vongole ben scolate e attenzione perché l’olio schizzerà per qualche momento. Bagnare con il vino bianco, farlo evaporare e continuare la cottura col coperchio fino a quando tutte le vongole si saranno aperte. Farle intiepidire poi sgusciarle tutte tranne una decina che servirà come decorazione; tenerle da parte e buttare il liquido rimasto nella pentola.
POMODORINI SECCHI Mettere i pomodorini su un pezzo di carta assorbente se fossero sott’olio e tagliarli a dadini piccoli.
LINGUINE Portare a bollore dell’acqua salata e cuocere le linguine al dente. Scolarle e raffreddarle velocemente sotto acqua corrente.

Mettere le linguine in una grande terrina e condirle con un’emulsione preparata con sale, succo di limone e olio extravergine d’oliva (circa 1/3 di bicchiere).
Aggiungere i fagiolini, i pomodori, le vongole sgusciate, il prezzemolo tritato e la scorza grattugiata di 1/2 limone non trattato. Mescolare bene gli ingredienti.
Decorare la pasta con le vongole col guscio e un ciuffetto di prezzemolo.
Servire a temperatura ambiente.


Iscriviti alla mia newsletter!

“Se amate mangiare bene con appetito, stile e semplicità, questo è il sito che fa per voi, un valido amico in cucina per chi cerca suggerimenti o vuole conoscere nuove ricette”.
Valeria Carimati, founder (giornalista e food writer)

Valeria-Carimati


linguine-alle-vongole

uova verdure e insalate

Asparagi con le uova | piatto vs panino

Asparagi con le uova chissà com’è nata questa combinazione deliziosa. L’asparago per essere consumato viene prima lessato con acqua salata per breve tempo oppure cotto a vapore; il tempo di cottura tipico per gli asparagi è di circa 5 minuti, nonostante possa variare a seconda dello spessore. Dato che il germoglio è più delicato della base dello stelo, i risultati migliori si ottengono legando insieme non troppo stretti gli steli in modo che solo la parte inferiore sia cotta in acqua bollente, mentre i germogli, fuoriuscendo dall’acqua, subiranno una cottura a vapore. Grazie prezioso Wikipedia per la tua lezione di cucina sulla cottura degli asparagi ;).

LA RICETTA per deliziosi asparagi con uova al burro al tegamino
uova-al-tegamino2 mazzi di asparagi
8 uova fresche
40 g di burro
formaggio grattugiato
sale e pepe
sale grosso

Portare a ebollizione abbondante acqua salata in una grande pentola capace di contenere gli asparagi (esistono apposite pentole alte e strette per contenere gli asparagi in piedi).
Pulire gli asparagi lavandoli sotto acqua corrente e con l’aiuto di un pelapatate togliere delicatamente la pelle superiore del gambo eliminando la parte finale, quella più dura senza toccare le punte.
Lessare gli asparagi per circa 15 minuti cercando di tenere le punte fuori dall’acqua. Quando sono quasi pronti preparare le uova al burro. Sciogliere il burro in una padella antiaderente e rompervi le uova. Cuocere le uova, senza mai girarle per pochi minuti (il tuorlo non deve cuocersi troppo), chiudere col coperchio alla fine a fuoco spento per un minuto. Salare e pepare a piacere.
Scolare gli asparagi e distribuirne un po’ per piatto, cospargerli di abbondante formaggio grattugiato. Adagiare le uova al tegamino sopra agli asparagi.

panino-asparagi-con-uova

E se invece di un piatto preferireste un panino farcito con asparagi e uova?

La ricetta è la stessa cambia solo la presentazione e mi raccomando… un panino che contenga bene per il lungo gli asparagi, sarebbe proprio un peccato doverli tagliare.


in-cucina-newsletter

primi piatti

Lasagne con carciofi e formaggio

lasagne-con-carciofiLA RICETTA per 6 persone
12 fogli di lasagna
6/8 carciofi
250 g di formaggio emmentaler
olio extravergine d’oliva
1 limone
4 cucchiai di formaggio grattugiato
per la besciamella:
1 litro di latte
100 g di burro
80 g di farina
sale e pepe
1 pirofila di circa 20 x 30 cm

Preriscaldare il forno a 210°C.

d0000000832llasagne_con_carciofi_emmentaler_ldPulire i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e la barba centrale, immergerli in acqua e limone e tagliarli a fettine. In una padella antiaderente mettere un po’ d’olio extravergine d’oliva, i carciofi, salare a piacere e versare tanta acqua quanto basta a coprirli. Cuocere a fuoco moderato fino a quando i carciofi si saranno ammorbiditi.

Portare a bollore abbondante acqua salata e immergere i fogli di lasagna per un solo minuto ma pochi per volta. Scolarli e stenderli via via ad asciugare su un canovaccio pulito.
Preparare la besciamella. Per prima cosa sciogliere il burro in un pentolino sul fuoco, poi aggiungere la farina e mescolare rapidamente con una frusta; cuocere per un minuto. Quando la farina comincia a sfrigolare, togliere dal fuoco e unire molto lentamente il latte freddo mescolando sempre. Attenzione ai grumi, non smettere mai di mescolare. Rimettere sul fuoco, salare, pepare a piacere e cuocere per 10 minuti.
Tritare in un robot il formaggio emmentaler.
Una volta pronti tutti gli ingredienti preparare le lasagne in questo modo:
mettere nella pirofila un primo strato di besciamella, tanti fogli di lasagna quanto basta per ricoprire il fondo, ancora besciamella (circa 1 mestolo), una manciata di emmentaler e una di carciofi. Continuare in questo modo per gli altri strati. Terminare con i carciofi, spolverizzare di abbondante formaggio grattugiato, qualche fiocchetto di burro e infornare per 20 minuti.


in-cucina-newsletter

gli speciali primi piatti

Primi piatti al forno per scaldare anima, pancia e ambiente

Primi piatti al forno per scaldare anima, pancia e ambiente perché quando fa freddo una cucina calda e accogliente, una pancia ben saziata e felice e un’anima coccolosa ti mettono in pace col mondo.

Ecco una selezione di tutti quei meravigliosi primi piatti che possiamo preparare  al momento o in anticipo se non il giorno precedente che necessitano dell’uso del forno.

Crespelle, gnocchi, lasagne, pasta, riso… scegliete la ricetta secondo il vostro ingrediente base preferito.


d0000000777lcrespelle-spinaci-ricotta-ld
CRESPELLE SPINACI E RICOTTA
d0000001191lfusilli_al_forno_ld
FUSILLI AL FORNO
gnocchi romana
GNOCCHI ALLA ROMANA
d0000000383lgnocchialfornold
GNOCCHI AL FORNO
d0000000832llasagne_con_carciofi_emmentaler_ld
LASAGNE EMMENTALER E CARCIOFI
d0000001128llasagne_verdura_ld
LASAGNE CON VERDURE
pasta-pasticciata-al-forno
PASTA PASTICCIATA
d0000000267lrisoalfornold
RISO AL FORNO
inforniamo la pasta
PASTA AL FORNO

Se ti piace quel che leggi Iscriviti alla newsletter gratuita!Ti arriverà comodamente nella tua casella di posta elettronica e… non ti perderai niente.

carne pollo

Pollo al forno croccante profumato all’arancia

Non potrete credere che una ricetta così semplice e pronta in meno di un’ora regali tanta bontà, colori e gusto.

 Un buon pollo al forno croccante e profumato agli agrumi arancia e limone o solo arancia ma… meglio la combinazione dei due. Da portare in tavola per la gioia di occhi e palato.

Croccante fuori e tenero dentro. Pollo al forno con le fette di limone e arancia che esaltano le qualità della carne e in più se vi piace il profumo  dell’aglio. Non potrete credere che una ricetta così semplice pronta in meno di un’ora regali tanta bontà, colori e gusto.

1 pollo intero
1 limone
1 arancia
1 testa d’aglio
q.b. di olio d’oliva
sale e pepe

Preriscaldare il forno a 220 gradi.

TAGLIARE il pollo con una forbice dalla parte della schiena seguendo la spina dorsale ed eliminarla. Girare il pollo e con il palmo della mano e schiacciarlo sul petto in modo da appiattirlo.

arance e limoni a fette

 Foderare di carta forno una teglia, ricoprire il fondo con fette alternate di limone, arancia e la testa d’aglio tagliata in due parti.

 Adagiarvi il pollo con la pelle rivolta verso l’alto, salare, pepare e versare un po’ d’olio d’oliva. Infornare per 35/40 minuti o fino a quando sarà bello dorato e croccante.

Servire subito o a temperatura ambiente.

 

Potete preparare questa ricetta con FUSI DI POLLO anziché un pollo intero, il procedimento non cambia. 


 


IL CONSIGLIO L’arancia e il limone aiutano a sgrassare la carne del pollo perché oggigiorno i polli che acquistiamo sono tutti d’allevamento intensivo e quindi molto grassi. Quelli di un tempo invece correvano nell’aia e quindi avevano carnI sode e asciutte. Se si va da un macellaio conosciuto è possibile acquistare ancora questi polli da “fattoria” e se capitasse l’occasione sentirete che gusto più deciso e appetitoso. Certo i polli ruspanti hanno cotture più lunghe, almeno 30 minuti in più rispetto a quelli d’allevamento. 


Se ti piace quel che leggi

Iscriviti alla newsletter gratuita!

Non ingrassa ma mette di buonumore e sazia. 


 

carne

manzo, vitello, salsiccia in spezzatino

Lo spezzatino è un piatto ideale se pensato come piatto unico perché lo potete accompagnare con polenta. In alternativa riso o, per i più golosi, patatine fritte.

Ingredienti per 6 persone

200 g di carne di manzo a pezzettini
200 g di carne di vitello a pezzettini
150 g di salsiccia a pezzettini
3 carote
1 cipolla
olio extravergine d’oliva
1 passata di pomodoro
1/2 bicchiere di vino rosso
salvia, rosmarino

Pelare e tagliare le carote e la cipolla grossolanamente.

In una padella scaldare l’olio con le verdure per qualche minuto, unire la carne e le erbe. Mescolare e rosolare bene tutto per 5 minuti.

Versare il vino rosso, fare evaporare e poi unire la passata di pomodoro. Coprire e cuocere per 40 minuti a fuoco molto basso. Salare e pepare a piacere.


Se ti piace quel che leggi

Iscriviti alla newsletter gratuita!

Non ingrassa ma mette di buonumore e sazia. 


 

tramezzini e pizza

La piadina senza strutto ma con olio d’oliva

La ricetta della piadina senza strutto è veloce e semplice. Gli ingredienti sono farina di grano, olio d’oliva, acqua e sale. Per una versione più in linea con i tempi potreste preparare la piadina con la farina integrale e usare un ottimo olio d’oliva. la piadina si prepara talmente in fretta che tra impastare e cuocere  c’è giusto il tempo di decidere come farcirla… sempre se riuscirete a lasciarne almeno una. E poi dove sta scritto che dev’essere per forza tonda ;)!

LA PIADINA SENZA STRUTTO con queste dosi si preparano circa 6/7 piadine di medie dimensioni

la-piadina-stesa

la-piadina-fa-le-bolle

nelle foto: la piadina stesa sottile e la piadina sulla pentola calda prima di girarla

300 g di farina
75 ml d’olio d’oliva
140 ml d’acqua
2 prese di sale
1 padella antiaderente

In una terrina versare la farina, aggiungere l’olio, l’acqua, il sale e mescolare gli ingredienti fino ad ottenere una pasta liscia e compatta (lavorare prima con un cucchiaio e poi con le mani). Dividere l’impasto in 6/7 parti uguali e, con l’aiuto di un matterello, stendere su un piano leggermente infarinato una sfoglia molto sottile. Preparare in questo modo le altre piadine. Scaldare una padella antiaderente e cuocere le piadine pochi minuti per lato a fuoco medio.

IDEA PER UNA PIADINA FARCITA

d0000000345lpiadinaconinsalatald

prosciutto cotto o crudo
insalata di stagione
pomodori
formaggio emmentaler
olio extravergine d’oliva
aceto
sale

Per evitare di “bagnare” la piadina è meglio condire a parte l’insalata con sale, aceto e olio extravergine d’oliva. Lavare i pomodori e tagliarli a spicchi. Tagliare, con l’aiuto di un pelapatate, 20 fettine sottili di formaggio. Prendere un piatto da portata e comporlo in questo modo:
la piadina, la fetta di prosciutto, l’insalata condita, qualche fetta di pomodoro, qualche fettina sottile di formaggio.


Ti è piaciuta questa ricetta?

Non perderti le novità sulle tue ricette preferite!

Iscriviti alla newsletter gratuita!


 

primi piatti

Riso al forno | se usi quello in busta è più facile

Ingredienti

2 buste di risotto giallo
100 g di emmentaler
100 g di prosciutto di Praga
pane grattugiato q.b.
60 g di formaggio grattugiato
15 g di burro

Cuocere il riso seguendo le istruzioni
della busta.
Tagliare l’emmentaler a fette sottili.

Imburrare e cospargere di pane e formaggio grattugiato una pirofila.
Quando il risotto è pronto condirlo con 10 g di burro e 20 di formaggio grattugiato.
Versarne la metà nella pirofila e stenderlo
con l’aiuto di una spatola.
Adagiare sul riso prima l’emmentaler poi
il prosciutto, ricoprendo tutta la
superficie; completare versando il riso
rimasto.
Cospargere di formaggio grattugiato e
qualche fiocco di burro.

Infornare a 200°C per 15 minuti.
Servire subito.


Ti è piaciuta questa ricetta?

Non perderti le novità sulle tue ricette preferite!

Iscriviti alla newsletter gratuita!