Browsing Tag

cioccolato

dolci Pasqua

Dolci con il cioccolato delle uova di Pasqua

Dolci con il cioccolato avanzato delle uova di Pasqua. Un po’ di idee pratiche e veloci grazie anche all’aiuto del forno microonde per sciogliere il cioccolato ma fate attenzione perché si scioglie velocemente e se vi distraete potrebbe bruciare.

PANE E CIOCCOLATO
d0000001092lpanecioccolatoCerto è che non c’è niente di più buono e di più semplice di un po’ di pane e cioccolato quando quest’ultimo è veramente buone come a Pasqua che ha una produzione estrema di cioccolato in generale come periodo dell’anno, perlomeno in Italia..

PANE E CIOCCOLATO SCIOLTO
Provate a mettere la fetta di pane e cioccolato per qualche secondo nel microonde… una delizia.

IL PLUMCAKE
Se vi è avanzato tanto cioccolato vi consiglio di preparare questa super torta al cioccolato del dopo Pasqua.*Se adoperate del cioccolato fondente ricordatevi di aggiungere dello zucchero nell’impasto.
d0000000039lplumcakepasqualecioccolatold400 g di avanzi dell’uovo di Pasqua al cioccolato al latte o fondente*
120 g di burro a pezzi
3 uova intere
5 cucchiai di farina
1 punta di lievito
1 stampo da plumcake di medie dimensioni circa 25 cm al massimo
Preriscaladare il forno a 175°C. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria oppure nel microonde. Aggiungere il burro tagliato a pezzi e mescolare con una frusta fino ad ottenere una crema. Unire le uova una per volta, la farina e il lievito. Il composto deve risultare cremoso. Imburrare uno stampo da plumcake infarinarlo e versare l’impasto. Cuocere in forno per 40 minuti. Se volete adoperate del cioccolato fondente ricordatevi di aggiungere dello zucchero nell’impasto.

SOLO POCO CIOCCOLATO AVANZATO
cioccolato-

Se avete solo 200 g di avanzi di cioccolato procedete nello stesso modo del PLUMCAKE ma con queste dosi:
200 g di avanzi di cioccolato
120 g di burro a pezzi
2 uova intere
70 g di farina
1 punta di lievito
1 stampo da plumcake di medie dimensioni circa 25 cm al massimo

MUFFIN AL CIOCCOLATO SENZA FARINA
d0000000151lmuffincioccolatonofarinaldPreparate questi muffin al cioccolato in una versione senza farina… squisiti e leggeri!
Ingredienti per 10 muffin
280 g di cioccolato fondente
230 g di burro
4 uova
100 g di zucchero
150 ml di panna fresca
stampi per muffin in gomma o in carta da forno
Preriscaldare il forno a 180°C. Spezzettare il cioccolato con le mani. In una terrina di plastica mettere il burro, la panna e i pezzi di cioccolato.
Sciogliere gli ingredienti nel forno microonde. In una tazzina sbattere leggermente le uova con una forchetta, unire lo zucchero e mescolare al cioccolato appena sciolto. Mischiare molto velocemente gli ingredienti con l’aiuto di una frusta. Versare il composto negli stampi. Infornare e cuocere per trenta minuti.


tavoletta-cioccolato-pasquaLA NEWSLETTER GRATUITA

SAZIA MA NON INGRASSA

ISCRIVITI!


 

bambini dolci Natale

Salame al cioccolato

Il salame al cioccolato un dolce tipico italiano e molto amato dai grandi e dai piccoli. Si potrebbe dire un dolce senza età.

Ricette dedicate in giro ce ne sono moltissime. Questa che vi propongo è la ricetta di nonna Angela, la nonna delle mie figlie e mamma di mio marito. Vi garantisco che è esattamente come lo faceva lei perché la ricetta l’ho trascritta personalmente un giorno di tanto tempo fa quando preparavamo insieme la merenda per le mie allora bambine. Che bel ricordo!

Continue Reading
dolci

budino al cioccolato

Ingredienti per 4 persone:

2 cucchiai di burro
2 cucchiai di farina
3 cucchiai di cacao amaro
4 cucchiai di zucchero
½ litro di latte
4 coppette

Sciogliere il burro in un pentolino senza fargli prendere colore.
Unire lo zucchero e mescolare con una frusta per amalgamarlo bene al burro.
Levare il pentolino dal fuoco.

Aggiungere la farina, un cucchiaio per volta, mescolando sempre. Versare un po’ di latte e sempre mescolando unire il cacao.
Attenzione non smettere mai di girare con la frusta altrimenti si formeranno i grumi.
Una volta aggiunto tutto il cacao unire il latte rimasto.

Rimettere il pentolino sul fuoco, portare a ebollizione e da quel momento cuocere per
due minuti.
Versare il budino in uno stampo unico o in quattro coppette.
Fare raffreddare e tenere in frigorifero fino al momento di servirlo.

Magazine

Terremoto di solidarietà a Pasqua per Accumoli

È un vero terremoto di solidarietà quello che si sta scatenando per Pasqua. Due collettività unite da uno straordinario gemellaggio “del cuore”. Una gara di solidarietà spontanea, fatta in sordina e senza clamori, al solo scopo di voler dare una mano e portare un po’ di gioia a chi è in difficoltà. Un pluri-premiato maestro dell’arte del cioccolato, al quale viene in mente un’idea senza precedenti per far felici dei bambini il giorno di Pasqua. E infine un’associazione onlus che raccoglie la sfida, e scende in campo con tutti i suoi contatti per organizzare “materialmente” e logisticamente i dettagli di un’iniziativa altrimenti quasi impossibile! Ovvero: trasportare per ben 610 chilometri, attraverso la Penisola, un gigantesco uovo di cioccolato artigianale alto più di due metri e pesante quasi 2 quintali, con al suo interno tantissime sorprese destinate ai bambini del Comune di Accumoli, che hanno dovuto abbandonare le proprie case e trasferirsi a San Benedetto del Tronto a seguito del terribile terremoto che ha colpito l’Italia Centrale lo scorso agosto. Questo è un terremoto di solidarietà che non ha precedenti.

Sono questi gli ingredienti della storia che vi vogliamo raccontare. Una storia che ha il sapore di altri tempi e che mostra il volto di un’Italia operosa e buona, che ancora esiste e di cui possiamo e dobbiamo andare fieri! Una storia che vede come protagonisti principali da un lato il Comune di Castellazzo Bormida, in provincia di Alessandria, con il suo sindaco e l’intera collettività locale e dall’altro il Comune di Accumoli, paesino di 745 anime in provincia di Rieti, gravemente colpito dal terremoto di agosto.  Al loro fianco, nel ruolo di attori comprimari alcuni imprenditori e associazioni di Castellazzo Bormida: a cominciare da Giacomo Boidi, titolare della Giraudi Cioccolato Artigianale che ha avuto l’idea e poi ha prodotto e donato l’uovo di cioccolato fondente di circa 180 chili; per continuare con l’associazione onlus “Un chicco per l’Africa”, che sta organizzando alacremente tutto quanto è necessario per fare arrivare “sano e salvo” questo gigantesco uovo di cioccolato ai bambini di Accumoli, proprio il giorno di Pasqua.  È uno stupendo terremoto di solidarietà. Per arrivare all’artista Mario Fallini, che ha reso ancora più bello l’uovo decorandolo esternamente con due splendide figure di Pinocchio alte circa un metro; fino alle numerose aziende che hanno contribuito alla raccolta delle tante sorprese nascoste nell’uovo. Per non parlare, infine, dei numerosi cittadini di Castellazzo Bormida che hanno voluto contribuire con donazioni personali e anonime, pur di aiutare a coprire tutte le spese e rendere possibile questa bellissima iniziativa!

Un terremoto di solidarietà, un gemellaggio, quello tra il Comune di Castellazzo Bormida e il Comune di Accumoli, che non a caso abbiamo definito “del cuore” perché di fatto non ha proprio nulla di istituzionale. Al contrario, esso è nato dalla casuale scoperta fatta dal sindaco di Castellazzo Bormida, nei giorni immediatamente successivi al sisma, di condividere con il Comune di Accumoli la medesima Santa Patrona, ovvero la Madonna Addolorata.

«Il 30 agosto scorso – racconta Gianfranco Ferraris, sindaco di Castellazzo Bormida – avevamo in programma una conferenza stampa per presentare al pubblico il Settembre Castellazzese, cioè la rassegna di tutte le manifestazioni sportive, culturali e ricreative che si svolgono nel nostro paese in occasione della festa della Santa Patrona. Ma proprio poche ore prima dell’incontro con i giornalisti, ho scoperto che in quegli stessi attimi ad Accumoli stavano portando via dalla loro chiesa, danneggiata dal sisma, la statua della Madonna Addolorata, Santa Patrona anche del loro Comune. Di conseguenza, dopo aver consultato il nostro Parroco, nel corso della conferenza stampa mi è venuto naturale esprimere alcune riflessioni “a voce alta”. Perché noi ci stavamo apprestando a trascorrere un mese di festeggiamenti e di iniziative gioiose, ma in quelle stesse ore c’erano altre comunità che sicuramente non erano dello stesso spirito. Come ad esempio quella di Accumoli, che tra l’altro condivideva con noi la devozione per la medesima Santa Patrona. Quindi ho proposto di devolvere a loro gli incassi delle attività già in programma, ma soprattutto di organizzare nuove iniziative atte alla raccolta di fondi per la Comunità di Accumoli». E così infatti è stato.

Dopo aver immediatamente instaurato un contatto diretto con Stefano Petrucci, Sindaco di Accumoli, e con la sua comunità, la catena di solidarietà spontanea partita da Castellazzo Bormida non si è più fermata e si è concretizzata in gesti importanti quali ad esempio la donazione da parte della onlus locale “Un Chicco per l’Africa” di una roulotte, servita per alloggiare un allevatore di Accumoli vicino ai suoi animali, e successivamente anche di due container ad uso ufficio, che sono serviti a creare un piccolo aggregato abitativo.

Contemporaneamente, attraverso l’organizzazione di numerose iniziative quali una cena per la raccolta fondi, un torneo di calcio giovanile, un torneo di Burraco e tante altre, l’intera collettività di Castellazzo Bormida si è resa disponibile a partecipare attivamente al solo scopo di raccogliere fondi per Accumoli. Inoltre, molti cittadini – anche dei Comuni limitrofi – sapendo che i fondi raccolti sarebbero stati consegnati direttamente nelle mani dei terremotati, hanno scelto di contribuire con donazioni individuali. Risultato: ad oggi già due volte una delegazione di cittadini di Castellazzo Bormida è scesa ad Accumoli per consegnare di persona le donazioni raccolte. Sarebbe bello poter sempre assistere a un terremoto di solidarietà come questo.

«A nome dei miei concittadini, e mio personale, voglio esprimere un grazie sincero al Sindaco ed alla comunità di Castellazzo Bormida per questa iniziativa che sicuramente farà piacere a tutti gli abitanti di Accumoli, ma soprattutto ai più piccoli – commenta Stefano Petrucci, sindaco di Accumoli -.  Questa iniziativa, infatti, è un terremoto di solidarietà, un qualcosa di straordinario e gioioso in una Pasqua che purtroppo per Accumoli è straordinaria per ragioni molto più tristi, a causa del terremoto. Inoltre, l’arrivo dell’uovo gigante per i più piccini segue altri incontri con la loro comunità, nei quali da Castellazzo Bormida sono arrivati per noi fondi, attrezzature e mezzi».

Dunque, con la consegna dell’enorme uovo di cioccolato arriviamo a terzo viaggio della solidarietà in partenza da Castellazzo Bormida.

Ma come è nata l’idea di questa grande sorpresa per i bimbi di Accumoli? Ce lo spiega proprio Giacomo Boidi, titolare della Giraudi ed ideatore del progetto: «Un giorno di fine gennaio pensando ai soggetti pasquali da dedicare ai più piccini, non ho potuto fare a meno di immaginare come sarebbe stata la Pasqua per i bambini di Accumoli, ai quali il terremoto ha fatto tremare la vita. Come potergli donare un attimo di gioia ed un sorriso? Beh con una sfida: realizzare l’uovo più grande che io avessi mai fatto! E quindi, con i miei collaboratori, ho dato inizio a questo progetto: creare un uovo alto 2,20 metri con una circonferenza di 380 centimetri ed un peso di circa 180 chili. Con all’interno tante sorprese da poter rendere felici questi bambini».

E così arriviamo al presente ed alla imminente partenza del gigantesco uovo di cioccolato da Castellazzo Bormida. Non ci sarà un terremoto di solidarietà così bello come in questa Pasqua.

Per motivi logistici, la consegna dell’uovo avverrà a San Benedetto del Tronto, dove la maggior parte degli abitanti di Accumoli si è trasferita dopo il sisma. In particolare, l’enorme uovo di cioccolato pieno di sorprese sarà donato ai bambini il giorno di Pasqua, alle ore 16,00 presso l’Hotel Relax. Il che significa che – sfida nella sfida! – quest’uovo pesante quasi 2 quintali dovrà viaggiare per ben 610 chilometri attraversando mezza Italia.

«Quando Giacomo Boidi mi ha parlato del suo progetto, ho voluto subito condividere l’iniziativa, in quanto essendo già stato ad Accumoli per portare altri aiuti con il nostro Sindaco, e la mia Associazione “Un Chicco per l’Africa”, conoscevo la triste situazione – spiega Simone Aiachini, presidente dell’onlus castellazzese che sta fornendo tutto il supporto logistico -. Ho visto in lui l’entusiasmo e la volontà di realizzare un uovo o meglio un’opera che solo un grande artista poteva riuscire a realizzare. Così mi sono subito messo in moto alla ricerca, non facile, del furgone con caratteristiche necessarie per il trasporto. Ho contattato Alberto Pelissero della ditta Pelissero, mio cliente ed amico, il quale, apprezzando in pieno l’iniziativa di Giacomo, senza nessuna esitazione mi ha messo a disposizione un suo furgone. Ora dobbiamo solo sperare che tutto vada per il meglio. Ci auguriamo di  portare un po’ di spensieratezza e felicità a tanti bambini e a questo punto non ci resta che partire!!!».


Giusy Nicosiaa cura di Giusy Nicosia
giornalista pubblicista freelance che scrive principalmente di cultura, lifestyle, attualità ed enogastronomia. È anche un’addetta stampa, conduttrice tv, fotoreporter, storyteller, web editor e social media manager. Le sue specialità sono le interviste. Ama scrivere poesie, la buona cucina, girare il mondo e leggere storie e filastrocche ai bambini.


dolci

La torta per la tua pista da sci | morbido cioccolato e fluffosa frosting per le tue sciate

Siete degli amanti dello sci e non potete resistere ad una torta al cioccolato che rappresenti la vostra pista da sci. E’ tutto commestibile tranne voi, lo sciatore, ma se siete veri esperti un pupazzetto di zucchero potrà sostituire il “plasticoso” sciatore. Le mini torte sono sempre una gioia per la vista ma se volete preparare un’unica grande torta per la vostra pista da sci ricoperta di fluffosa frosting, è sufficiente non dividere la base di cioccolato alla fine ma decorare in modo uniforme. Divertitevi ad aggiungere alberelli e/o animalini di zucchero per un effetto ancora più innevato e montanaro.

minicake_azzurri_ld

Per la torta al cioccolato:
280 g di farina
125 g di cacao amaro
1 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini di lievito per torte
1 pizzico di sale
225 g di burro a temperatura ambiente
450 g di zucchero
3 uova intere a temperatura ambiente
360 ml di latte intero
1 teglia di alluminio imburrata e infarinata
Per la frosting:
340 g di burro a temperatura ambiente
500 g di zucchero a velo
La torta al cioccolato.
Preriscaldare il forno a 180°C. Montare con una frusta elettrica (o robot) per 5 minuti il burro con lo zucchero. Quando sarà leggero e spumoso aggiungere 1 uovo alla volta. Assicurarsi che si amalgami bene tutto. Setacciare insieme la farina con il lievito, il cacao, il bicarbonato e il sale. Versare nel composto a base di burro alternandolo al latte (iniziare dalle farine). Una volta amalgamato bene il tutto versare nella teglia imburrata e infarinata e cuocere in forno per 40 minuti circa. Ricordarsi di fare la prova dello stuzzicadenti.
La frosting
Sciogliere il burro a temperatura ambiente velocemente (max 30 secondi) nel microonde. Il burro non dovrà essere completamente sciolto. Unire lo zucchero a velo e frullare con uno sbattitore elettrico per 3 minuti.Dovrete ottenere una frosting morbida.
Preparare le mini cakes
Tagliare la base di cioccolato in 6 mini cakes delle stesse dimensioni. Eliminare i bordi più duri e sagomarle con un coltello in modo da ottenere la stessa grandezza per tutte.

Prendere una mini cake tagliarla in 2 e farcirla con un pochino di frosting. Richiudere e con l’aiuto di una spatola ricoprirla completamente di frosting. procedere nello stesso modo per le altre cakes.

A piacere decorare con zuccherini a forma di alberelli e attrezzature da sci.


Se ti piace quel che leggi

Iscriviti alla newsletter gratuita!

Non ingrassa ma mette di buonumore e sazia. 


dolci

Cannolo siciliano

Cosa c’è da dire sul cannolo siciliano… niente, è talmente buono e  sfizioso che non ha stagione ne limiti. Colazione, pranzo, cena qualsiasi momento della giornata è quello giusto.

ingredienti per 20 cannoli circa

d0000000359lcannolildla cialda
250 g di farina
1 cucchiaino di cacao amaro in polvere
1 cucchiaio di zucchero semolato
40 g di burro
1 albume
1 cucchiaio di Marsala
sale
olio di semi

 
la farcitura
500 g di ricotta
150 g di zucchero
estratto di vaniglia o semi di bacello
cioccolato fondente a scaglie
scorzette di arancia candite
sale

Impastare il burro con la farina setacciata, il cacao, lo zucchero, il Marsala e una presa di sale, incorporando l’acqua necessaria, fino ad ottenere un composto consistente. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per circa 1 ora.
Passate al setaccio la ricotta e raccoglietela in una terrina. Unite lo zucchero, la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia, un pizzico di sale e amalgamate con cura.
Stendete la pasta in una sfoglia sottile e ricavatene delle forme ovali; avvolgetele attorno agli speciali cannelli di alluminio e sovrapponete le due estremità sigillandole con poco albume sbattuto.
Friggete le scorze con il tubo in abbondante olio caldo; sgocciolatele e sfilate i cannelli solo quando saranno fredde.
Incorporate un paio di cucchiai di cioccolato a scaglie al composto di ricotta.

Farcite i cannoli poco prima di servirli e spolverizzateli di zucchero a velo; decorateli infine, con scorzette di arancia candita.

(Ricetta e foto tratte dal libro: I tesori della cucina siciliana)

dolci

torta cuore

ingredienti per 6 persone

1 tortiera a forma di cuore del diametro di 16cm
carta forno
per il primo strato:
100 g di biscotti Digestive
75 g di burro
per il secondo strato:
110 g di cioccolato fondente
3 tuorli d’uovo
80 g di zucchero
30 g di latte
3 cucchiai di marmellata di lamponi
per il terzo strato:
200 ml di panna fresca
2 cucchiai di zucchero a velo
2 vaschette di lamponi freschi

Tritare i biscotti e il burro in un robot da cucina, per 1 minuto circa.

Ricoprire la tortiera con la carta forno (bagnare la carta per ammorbidirla e farla aderire meglio).
Stendere l’impasto di biscotto con le mani nella tortiera facendo bene attenzione a renderlo uniforme. Mettere in frigorifero.

Preparare un bagnomaria (mettere una pentola con poca acqua su una fiamma molto bassa e al suo interno una terrina). Frullare con uno sbattitore elettrico nella terrina del bagnomaria i 3 tuorli d’uovo e lo zucchero, quando si saranno gonfiati aggiungere il cioccolato spezzettato e mescolare pazientemente fino a farlo sciogliere completamente, nel frattempo aggiungere il latte delicatamente.

Estrarre la base di biscotto dal frigorifero versarvi uniformemente la crema al cioccolato e rimettere in frigorifero per almeno 2 ore.
Quando il cioccolato si sarà completamente solidificato, pennellare sulla superficie uno strato di marmellata di lamponi.

Montare la panna fresca con un frullino elettrico, aggiungere lo zucchero a velo trasferire la panna in una tasca da pasticceria. Tenere in frigorifero.
Lavare delicatamente i lamponi e farli asciugare.
Un’ora prima di servire la torta procedere in questo modo:
Togliere la torta dallo stampo, eliminando la carta forno, e metterla su un piatto.
Estrarre la panna dal frigorifero e distribuirla sul cioccolato.
Decorare con i lamponi seguendo la forma del cuore.

bambini la cucina passo a passo

i cake pops

ingredienti per circa 22 cake pops

per la torta al cioccolato:
280 g di farina
125 g di cacao amaro
1 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini di lievito per torte
1 pizzico di sale
225 g di burro a temperatura ambiente
450 g di zucchero
3 uova intere a temperatura ambiente
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
360 ml di latte intero
ingredienti per la frosting:
170 g di burro a temperatura ambiente
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
330 g di zucchero a velo
1 o 2 cucchiaini di latte se necessario
ingredienti per la decorazione:
cioccolato in pastiglie colorato
q.b. di burro di cacao o margarina
zuccherini colorati
attrezzature particolari:
bastoncini per cake pops
pallinatore per gelato
base di sostegno per cake pops
teglia da forno 22×33

1 – Preparare la torta base al cioccolato in questo modo: imburrare e infarinare lo stampo 22×33, accendere il forno a 180°C.
Montare con una frusta elettrica (o robot) per 5 minuti il burro con lo zucchero. Quando sarà leggero e spumoso aggiungere 1 uovo alla volta. Assicurarsi che si amalgami bene tutto. Setacciare insieme la farina con il lievito, il cacao, il bicarbonato e il sale. Versarne 1/3 nel composto a base di burro alternando al latte che si metterà in due tempi (iniziare dalle farine). Versare nella teglia imburrata e infarinata e cuocere in forno per 35/40 minuti. Lasciare raffreddare bene prima di procedere con la preparazione dei cake pops.

2 – Preparare la frosting alla vaniglia. Mettere il burro a temperatura ambiente nel mixer e montare, versare la vaniglia sempre montando. Aggiungere lo zucchero a velo in due o tre volte sempre montando. Se necessario unire uno o due cucchiai di latte per renderla più cremosa. Montare complessivamente per almeno 5 minuti.

3 – Sbriciolare solo metà torta al cioccolato con le mani praticando un movimento in avanti e indietro come se ci si dovesse lavare le mani. Raccogliere le briciole in una terrina.

4- Unire la frosting appena preparata alla torta sbriciolata e mescolare bene i due ingredienti con una spatola. <br< Se l’impasto risultasse troppo morbido aggiungere ancora un pò di torta sbriciolata, altrimenti utilizzare diversamente la torta rimasta a piacere.

5 – Utilizzando un pallinatore per gelato prelevare una quantità di impasto e lavorarlo con le mani fino ad ottenere una pallina.

6 – Mettere le palline su un vassoio ricoperto da carta forno. Riporle in freezer per 30 minuti oppure in frigorifero per almeno 1 ora.
Se non intendete utilizzarle tutte subito potete surgelarle. Se fate palline più piccole non restano sul bastoncino.

7 – Sciogliere il cioccolato in pastiglie del colore scelto nel forno microonde. Procedere di 30 secondi in 30 secondi e ogni volta mescolare per vedere se si è già sciolto. Una volta pronto allungarlo con un pò di burro di cacao o margarina per renderlo cremoso a sufficienza. Circa 250 g di cioccolato x 30 g di burro di cacao.
Se si dovesse bruciare dovrete buttare tutto e ricominciare con nuovo cioccolato.

8 – Infilzare la punta del bastoncino prima nel cioccolato fuso poi nella pallina di cioccolato e fare riposare qualche minuto. Sucessivamente intingere nel cioccolato fuso con delicatezza ricoprendo completamente il dolce. Estrarre il cake pops e sgocciolarlo delicatamente del cioccolato in eccesso facendolo roteare per qualche secondo su se stesso. Decorare a piacere con zuccherini colorati e sistemare nell’apposita base.
SI conservano per 3 giorni in frigorifero

ricetta di Raffaella Passigli

– Prova un’altra ricetta passo passo il nostro cupcake al cioccolato con frosting alla vaniglia.

dolci

pera ripiena di mascarpone e gorgonzola dolce, zucchero e cioccolato

Ingredienti

pere martin sec
moscato
gorgonzola dolce
mascarpone
zucchero
cioccolato fondente

Scavare le pere dal torsolo e farle bollire per 20 minuti nel Moscato.

Nel frattempo mantecare il gorgonzola dolce con lo zucchero e il mascarpone a bagnomaria.

Lasciare fondere il cioccolato fondente con un filo di panna.

Quando pronte lasciare raffreddare le pere, riempire con il composto di gorgonzola e mascarpone.

Mettere nel forno per circa 3 minuti a 180° C poi guarnire con il cioccolato fondente.

ricetta dello chef Luca Corradino

→ prova un’altra ricetta a base di gorgonzola: lasagna di polenta, pancetta, funghi porcini e gorgonzola

dolci

plumcake al cioccolato

ingredienti per 1 plumcake medio

150 g di farina
125 g di cioccolato amaro
125 g di burro
160 g di zucchero
60 g di latte fresco
3 uova intere
1 bustina di lievito per dolci
zucchero a velo
1 stampo da plumcake

Preriscaldare il forno a 175°C. Forno statico.

Sciogliere in una terrina, a bagnomaria oppure nel microonde, il cioccolato e il burro.Aggiungere il latte, lo zucchero, le uova e amalgamare.Unire la farina e il lievito mescolando con la frusta.Continuare a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Foderare lo stampo con la carta forno oppure imburrare e infarinare.Versare il composto e infornare.

Cuocere la torta per 45 minuti.Infilzare uno stecchino nella torta, se esce asciutto è pronta.

Dopo 20 minuti di cottura se il plumcake si scurisce troppo in superficie proteggerlo con un pezzo di carta stagnola.

v.c.

dolci

crostatine al cioccolato con fragoline e crema

ingredienti per 6 crostatine

per la frolla al cioccolato:
75 g di farina
40 g di burro
25 g di zucchero a velo
10 g di cacao amaro
6 stampini da crostatine monoporzione oppure 6 stampi da muffin
per la crema:
175 g di latte fresco
55 g di zucchero
2 tuorli
1 cucchiaio di farina
1 sacca da pasticceria
la frutta:
1 cestino di fragoline di bosco

la frolla
Impastare tutti gli ingredienti, stendere l’impasto su un piano infarinato. Ritagliare in 6 parti e foderare gli stampini. Infornare in forno preriscaldato a 160°C per 10 minuti.
la crema
Sbattere i tuorli con lo zucchero fino a gonfiarli, unire la farina. Scaldare il latte, incorporarlo ai tuorli lentamente mescolando in continuazione in modo da non formare grumi, mettere la crema sul fuoco e cuocere per 5 minuti. Versare la crema in una sacca da pasticceria e tenere da parte.
composizione del dolce
Prendere le crostatine di cioccolato, riempirle con la crema utilizzando il sacco da pasticceria, aggiungere le fragoline di bosco lavate velocemente sotto l’acqua e asciugate molto delicatamente. Decorare con una foglia di menta fresca oppure dello zucchero a velo.

bambini dolci Pasqua

la colazione di Pasqua

Ma che bello svegliarsi la mattina di un giorno di festa e fare una colazione sana con calma e felicità.

Ingredienti

280 g di farina
125 g di cacao amaro
1 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini di lievito per torte
1 pizzico di sale
225 g di burro a temperatura ambiente
450 g di zucchero
3 uova intere a temperatura ambiente
360 ml di latte intero
1 teglia di alluminio imburrata e infarinata

Preriscaldare il forno a 180°C.

Montare con una frusta elettrica (o robot) per 5 minuti il burro con lo zucchero. Quando sarà leggero e spumoso aggiungere 1 uovo alla volta. Assicurarsi che si amalgami bene tutto. Setacciare insieme la farina con il lievito, il cacao, il bicarbonato e il sale. Versarne nel composto a base di burro alternandolo al latte (iniziare dalle farine). Una volta amalgamato bene il tutto versare nella teglia imburrata e infarinata e cuocere in forno per 40 minuti circa. Ricordarsi di fare la prova dello stuzzicadenti.

Fare raffreddare la torta poi tagliarla in quadrati e avvolgere ogni quadrato nella pellicola. In questo modo resterà morbida a lungo ogni singola fetta.

Utilizzare una terrina trasparente o una tortiera e lasciare in bella vista sulla tavola decorando con uova svuotate e colorate; magari proprio dai vostri bambini.

 

dolci

crespelle al cioccolato con marmellata di arance

ingredienti per 4 crespelle piccole:

3 cucchiai di latte
2 cucchiai di panna fresca
2 cucchiai di burro sciolto a bagnomaria
1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di farina
1 uovo
q. b. di burro per ungere la padella
q.b. di marmellata di arance

Preparare la pastella al cioccolato battendo l’uovo in una ciotola. Aggiungere il latte, la panna fresca, mescolare con una forchetta o una frusta e lentamente unire la farina e il cacao e lo zucchero, per ultimo il burro sciolto. Attenzione a non formare grumi. Se dovesse accadere passare la pastella attraverso un colino per filtrarla. Lasciare riposare per 30 minuti circa.

Scaldare una padellina da crespelle o una padellina antiaderente, ungerla con un pò di burro e versarvi una cucchiaiata di pastella al cioccolato. Manovrare il manico della padellina in modo da stendere tutta la pastella uniformemente. Quando la parte sotto è cotta, girare la crespella e cuocerla anche dall’altro lato per qualche secondo. Continuare fino ad esaurimento del composto.

Scaldare la marmellata di arance in un pentolino. Spalmare di marmellata le crespelle al cioccolato, chiuderle in quattro parti e gustarle subito, calde.

Potete farcite le crespelle al cioccolato con qualsiasi marmellata: fragole, mirtilli, lamponi, etc. Potete gustarle calde, con una pallina di gelato alla vaniglia, frutta fresca e qualche fiocco di panna appena montata.

Ricetta di Francesca D’Orazio Buonerba

➺ guarda la ricetta passo a passo per imparare a preparare le crespelle

bambini

cioccolatini al riso soffiato

Cioccolato fondente per i grandi, cioccolato al latte per i piccoli, cioccolato bianco… perchè no!

Perchè non prepariamo qualche dolcetto per la festa dei nonni? Facciamolo preparare ai nipotini.
Questi sfiziosi cioccolatini saranno la gioia di entrambi.

100 g di cioccolato fondente o al latte
15 g di riso soffiato
1 tasca da pasticceria
1 terrina di vetro o plastica
1 cucchiaio
zuccherini
1 foglio di carta forno

Spezzettare il cioccolato nella terrina e farlo sciogliere per 20 secondi nel microonde;
mescolarlo bene con un cucchiaio in modo da ottenere una crema liscia.
Versare il riso soffiato e amalgamare.
Trasferire il composto in una tasca da pasticceria.
Stendere il foglio di carta forno su un tavolo e con pazienza spremere la tasca da pasticceria formando tanti piccoli cioccolatini.
Spolverizzare i cioccolatini con zuccherini colorati a piacere.
Fare raffreddare in frigorifero.

zona celiachia

spiedini di fragole e ananas al cioccolato

ingredienti per 4 persone

4 fette di ananas
4 fragole grandi
8 spiedini
50 g di cioccolato al latte o fondente

Sciogliere il cioccolato al microonde o a bagnomaria.
Unire un cucchiaio d’acqua per ammorbidirlo e mescolarlo bene fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.
Tagliare ogni fragola in quattro parti uguali.
Tagliare ogni fetta di ananas in sei parti uguali.

Preparare gli spiedini:
infilzare un pezzetto di ananas, una fragola, un’altra fettina di ananas poi ancora la fragola e finire con l’ananas.
Preparare in questo modo tutti gli spiedini.
Disporli su un piatto e cospargerli di cioccolato fuso.