Browsing Tag

pasta

piatti estivi primi piatti

Spaghettino alle vongole sciuè sciuè

Lo spaghetto alle vongole diciamocelo… piace sempre di brutto!

comperate e cucinate le vongole nella stessa giornata altrimenti surgelatele immediatamente e poi quando decidete di farle le mettete surgelate in padella senza farle scongelare.

Se preferite quelle piccole o le veraci la ricetta non cambia. E’ solo una scelta personale.

Buttate tutte le vongole rotte e quelle che non si aprono durante la cottura!

Continue Reading
Magazine

Pasta Day 2020 | festeggiamo la pasta

DOMENICA 25 OTTOBRE sarà World Pasta Day e mai come quest’anno tanti italiani saranno a casa a preparare un buon piatto di pasta. Il Coronavirus con tutte le sue conseguenze ha spinto le persone ad un ritorno alla cucina di casa, ai propri fornelli. Per motivi pratici di distanziamento sociale ma anche verso una ricerca di affetto e calore che il mondo esterno in questo momento fatica a proporci.

pastalovers | foodlovers | foodinstagrammer | foodwriter | appassionati di cucina

siamo tutti invitati a cucinare e condividere con questi 2 hashtag il nostro piatto di pasta preferito

#VivoMediterraneo e #WorldPastaDay

Quest’anno cade anche il decennale della Dieta Mediterranea Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Cogliendo questa doppia occasione Pasta Day + Dieta Mediterranea è nato un movimento che si chiama “VIVOMEDITERRANEO. Un movimento ispirato al vivere bene. Perché La Dieta Mediterranea è la migliore al mondo.

Continue Reading
autunno / inverno Natale primi piatti

Tortellini gratinati ai funghi

Tortellini gratinati ai funghi e la cena prende vita!

Ingredienti per una pirofila medio grande

Besciamella: 1 litro di latte, 100 g di farina, 100 g di burro

Funghi: vendono funghi già puliti e affettati surgelati, ottimi

Raviolini di carne: 500 g per 6/8 persone

Formaggio grattugiato quanto basta

Preriscaldare il forno a 210 gradi.

Preparare la besciamella sciogliendo il burro a fuoco dolce, unire la farina mescolare bene e cuocere per 2 minuti con un cucchiaio di legno, sino a che il composto diventerà biondo chiaro. Versare il latte e continuare a mescolare per 10 minuti circa, fino a quando la salsa si sarà addensata. Salare, pepare e unire una grattata di noce moscata. Preparare i funghi. In un tegame sciogliere 20 g di burro e cuocervi i funghi per 10 minuti.  Portare a bollore abbondante acqua salata e  cuocervi i ravioli per 5 minuti. Quindi scolarli e condirli con i funghi, 3 cucchiai di grana grattugiato e una parte di besciamella. Ungere col burro una teglia da forno, versarvi i tortellini e coprire con la restante besciamella. Una spolverizzata di formaggio grattugiato qualche fiocchetto di burro e infornare per 20 minuti o sino a che sulla superficie si sarà formata una crosticina dorata.


Se ti piace quel che leggi

Iscriviti alla newsletter gratuita!

Non ingrassa ma mette di buonumore e sazia. 


 

Natale primi piatti

Pasta pasticciata al forno | praticamente una lasagnata

Ottima questa pasta pasticciata al forno che vorrebbe assomigliare a una lasagna nella sua più profonda essenza.

E sì perché la pasta prima di distribuirla nella pirofila viene condita con un sugo al pomodoro e un sugo al ragout. Poi sistemata a strati proprio come faremmo con le lasagne e tra uno strato e l’altro mozzarella, besciamella, formaggio grattugiato. Se il sinonimo di pasticciato fosse sempre questa pasta, perderebbe il suo significato negativo ;). Continue Reading

primi piatti sughi e salse

Pasta corta con crema di mozzarella al pomodoro

Un piatto molto semplice da preparare ma per aspetto e gusto risulterà un primo da grandi esperti o meglio da chef. E’ vivamente consigliato l’uso di pasta corta.

LA CREMA DI MOZZARELLA Frullare una mozzarella fresca ben scolata con sufficiente olio d’oliva versato a filo fino ad ottenere una crema dalla giusta consistenza (vedi foto). Salare e pepare a piacere.

LA PASTA Portare a ebollizione dell’acqua salata e cuocervi la pasta corta preferita (penne, maccheroni, etc.).

IL SUGO Nel frattempo preparare un sugo al pomodoro e basilico. Fare un veloce soffritto con 1/2 cipolla tritata, aglio se piace, olio extravergine d’oliva. Aggiungere la passata di pomodoro e cuocere per 10 minuti. Salare e pepare a piacere. All’ultimo minuto unire un bel mazzetto di foglie di basilico fresco.

IL PIATTO Preparazione finale: scolare la pasta e metterla nella zuppiera, condirla con la crema di mozzarella amalgamando molto bene. Aggiungere poi il sugo di pomodoro e mescolare di nuovo. Servire.

ricetta di Valeria Carimati


Iscriviti alla mia newsletter!

“Se amate mangiare bene con appetito, stile e semplicità, questo è il sito che fa per voi, un valido amico in cucina per chi cerca suggerimenti o vuole conoscere nuove ricette”.

Valeria-Carimati

piatti estivi primi piatti

Penne al farro con sugo freddo | ottimo piatto tutto italiano

Se mangiate un bel piatto di pasta al farro pensando di fare la dieta e di ridurre così le calorie rispetto a un piatto di pasta di grano duro (cioè la classica pasta bianca che mangiamo sempre), allora avete sbagliato cereale!

Il farro è una varietà del grano ma più ricco di nutrienti come vitamine e minerali. Il farro ha più o meno le stesse calorie del grano duro con cui si fa la pasta. Quindi se siete una persona che fa attenzione a quello che mangia, alla qualità dei propri pasti o semplicemente siete un po’ pigri di intestino, il farro va benissimo perché ricco di fibre. Ma se pensate di mangiare un bel piatto di pasta al farro per “fare un po’ di dieta” riducendo le calorie… avete sbagliato cereale!

Un ottimo motore di ricerca per calcolare le calorie : www.calorie.it/
Schermata 2018-04-23 alle 15.04.40

Schermata 2018-04-23 alle 15.09.59

LA RICETTA DELLE PENNE AL FARRO

350 g di penne al farro
3 cucchiai di passata di pomodoro
3 cucchiai di ricotta romana
2 cucchiai di pesto
olio d’oliva

Far bollire abbondante acqua salata e cuocere le penne.

Nel frattempo preparare il sugo in questo modo:
– in una tazzina mescolare il pomodoro con il pesto.
– nel piatto da portata della pasta stemperare la ricotta con due o tre cucchiai d’acqua di cottura della pasta

Quando le penne sono pronte scolarle, versarle nel piatto da portata con la ricotta e  mescolare bene. A questo punto aggiungere il mix di sugo di pomodoro e pesto. Versare a filo un po’ d’olio d’oliva, dare ancora una mescolata e servire.

CURIOSITA’
Conoscete la differenza tra grano duro e grano tenero? Se state leggendo questa ricetta e vi assale un dubbio tra duro e tenero… leggete questo articolo ben scritto:
“Pasta di semola di grano duro e di grano tenero: conosci le differenze?”
p.s. uno serve per la pasta e uno per i lievitati, quindi?


in-cucina-newsletter

primi piatti

Lasagne con carciofi e formaggio

lasagne-con-carciofiLA RICETTA per 6 persone
12 fogli di lasagna
6/8 carciofi
250 g di formaggio emmentaler
olio extravergine d’oliva
1 limone
4 cucchiai di formaggio grattugiato
per la besciamella:
1 litro di latte
100 g di burro
80 g di farina
sale e pepe
1 pirofila di circa 20 x 30 cm

Preriscaldare il forno a 210°C.

d0000000832llasagne_con_carciofi_emmentaler_ldPulire i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e la barba centrale, immergerli in acqua e limone e tagliarli a fettine. In una padella antiaderente mettere un po’ d’olio extravergine d’oliva, i carciofi, salare a piacere e versare tanta acqua quanto basta a coprirli. Cuocere a fuoco moderato fino a quando i carciofi si saranno ammorbiditi.

Portare a bollore abbondante acqua salata e immergere i fogli di lasagna per un solo minuto ma pochi per volta. Scolarli e stenderli via via ad asciugare su un canovaccio pulito.
Preparare la besciamella. Per prima cosa sciogliere il burro in un pentolino sul fuoco, poi aggiungere la farina e mescolare rapidamente con una frusta; cuocere per un minuto. Quando la farina comincia a sfrigolare, togliere dal fuoco e unire molto lentamente il latte freddo mescolando sempre. Attenzione ai grumi, non smettere mai di mescolare. Rimettere sul fuoco, salare, pepare a piacere e cuocere per 10 minuti.
Tritare in un robot il formaggio emmentaler.
Una volta pronti tutti gli ingredienti preparare le lasagne in questo modo:
mettere nella pirofila un primo strato di besciamella, tanti fogli di lasagna quanto basta per ricoprire il fondo, ancora besciamella (circa 1 mestolo), una manciata di emmentaler e una di carciofi. Continuare in questo modo per gli altri strati. Terminare con i carciofi, spolverizzare di abbondante formaggio grattugiato, qualche fiocchetto di burro e infornare per 20 minuti.


in-cucina-newsletter

gli speciali primi piatti

Primi piatti al forno per scaldare anima, pancia e ambiente

Primi piatti al forno per scaldare anima, pancia e ambiente perché quando fa freddo una cucina calda e accogliente, una pancia ben saziata e felice e un’anima coccolosa ti mettono in pace col mondo.

Ecco una selezione di tutti quei meravigliosi primi piatti che possiamo preparare  al momento o in anticipo se non il giorno precedente che necessitano dell’uso del forno.

Crespelle, gnocchi, lasagne, pasta, riso… scegliete la ricetta secondo il vostro ingrediente base preferito.


d0000000777lcrespelle-spinaci-ricotta-ld
CRESPELLE SPINACI E RICOTTA
d0000001191lfusilli_al_forno_ld
FUSILLI AL FORNO
gnocchi romana
GNOCCHI ALLA ROMANA
d0000000383lgnocchialfornold
GNOCCHI AL FORNO
d0000000832llasagne_con_carciofi_emmentaler_ld
LASAGNE EMMENTALER E CARCIOFI
d0000001128llasagne_verdura_ld
LASAGNE CON VERDURE
pasta-pasticciata-al-forno
PASTA PASTICCIATA
d0000000267lrisoalfornold
RISO AL FORNO
inforniamo la pasta
PASTA AL FORNO

Se ti piace quel che leggi Iscriviti alla newsletter gratuita!Ti arriverà comodamente nella tua casella di posta elettronica e… non ti perderai niente.

primi piatti

lasagne pomodoro e mozzarella

ingredienti per 4-6 persone

4/8 fogli di lasagne fresche
200 g di mozzarella di bufala
2 pomodori ramati
6 pomodorini ciliegia
abbondante formaggio grattugiato
olio extravergine d’oliva
basilico fresco
sale e pepe

Portare a ebollizione abbondante acqua salata e accendere il forno a 225°C.
Nel frattempo lavare i pomodorini ciliegia, tagliarli in due e tenerli da parte.
Lavare i pomodori ramati, tagliarli in quattro parti e privarli dei semi. Tagliarli nuovamente a dadini molto piccoli e metterli in una terrina.
Scolare la mozzarella, tagliarla a dadini e unirla al pomodoro.
Lavare il basilico, tagliarne la metà a striscioline e metterle nella terrina con il pomodoro e la mozzarella. Condire gli ingredienti con pepe, sale e olio extravergine d’oliva.

Sbollentare le lasagne, un foglio per volta, nell’acqua bollente per 30 secondi. Trasferirle, di volta in volta, su un canovaccio pulito.

Ungere la teglia con un pò d’olio, adagiare uno o più fogli di lasagna sufficienti a ricoprirla e versare un pò di mozzarella e pomodoro. Spolverizzare con abbondante formaggio grattugiato, un filo d’olio e ricoprire con un altro strato di lasagne sbollentate, mozzarella e pomodoro, formaggio grattugiato e olio.
Chiudere le lasagne con gli ultimi fogli di pasta, cospargere con la mozzarella e il pomodoro rimasti, un pò di formaggio grattugiato, un filo d’olio extravergine d’oliva e i pomodorini ramati.

Infornare e cuocere per dieci minuti.

 

carne primi piatti

Paccheri al ragù di carni in bianco con erbe di caccia

ingredienti per 6-8 persone

500 g di pasta formato “paccheri”
250 ml di brodo di carne
220 g di carne di agnello (costolette disossate)
220 g di polpa di maiale
180 g di salsiccia fresca, spellata
80 g di pecorino grattugiato non troppo stagionato
60 ml di vino bianco
20 capperetti di Pantelleria
4-5 cucchiai di trito di erbe “di caccia” in uguale porzione: rosmarino, mentuccia, salvia
3 cucchiai di battuto di cipolla
1 pezzettino di aglio
1 peperoncino piccante (facoltativo)
olio extra vergine d’oliva
sale e pepe

Tagliare al coltello l’agnello, il maiale e la salsiccia.
In una padella di rame o di alluminio soffriggere la cipolla tritata e la carne con qualche cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Quando la carne è ben rosolata sgrassare con del vino (caldo) e fare evaporare.
A parte fare un battuto con le erbe di caccia, i capperi e l’aglio. Aggiungerli in padella a cottura avanzata con qualche cucchiaio di brodo di carne. Tenere da parte.

Cuocere i paccheri molto al dente in abbondante acqua salata in ebollizione.
Trasferirli in padella con 200 ml di brodo, continuare la cottura facendoli addensare, poi unire il ragù di carni. Fare insaporire tutti gli ingredienti aggiungendo se necessaria dell’acqua di cottura.
“Mantecare” con abbondante pecorino grattugiato.
Trasferire in piatto da portata e guarnire con erbe fresche.

Ricetta di Francesca D’Orazio Buonerba

primi piatti

pasta alla norma

ingredienti per 4 persone

400 g di pasta lunga bucata (tipo maccheroni o bucatini)
1 melanzana
100 g di ricotta salata
1 kg di pomodori maturi
2 spicchi d’aglio
1 mazzetto di basilico
olio extravergine d’oliva
sale e pepe

Lavate i pomodori; praticate un taglio a croce alla base di ciascuno di essi e tuffateli in una terrina con acqua molto calda, per una decina di minuti.Pelateli, privateli dei semi e tritateli grossolanamente; poi trasferiteli in un tegame in cui avrete fatto imbiondire l’aglio con un filo d’olio.

Aggiungete le foglie di basilico, una presa di sale e una spolverata di pepe; mescolate e lasciate addensare il sugo, su fiamma moderata. Sciacquate la melanzana, tagliatela a dadini e fatela riposare in un colapasta, cosparsa di sale, per circa 1 ora; quindi friggetela in olio caldo.

Lessate la pasta in acqua bollente salata, scolatela al dente e versatela nel tegame con la salsa.
Mescolate con cura e aggiungete le melanzane, una manciata di foglioline di basilico fresco e la ricotta salata a scaglie.

(Ricetta e foto tratte dal libro: I tesori della cucina siciliana)

pesce, uova piatti estivi primi piatti

linguine, scampi e vongole

L’ esatto istante prima di mescolare le linguine con il sugo e servirle in tavola. Nessun commento può descrivere meglio di uno scatto la bontà di questo piatto.

ingredienti per 4 persone

8 scampi
500 g di vongole fresche
400 g di linguine
100 g di passata di pomodoro o 6 pomodori freschi
1/2 cipolla tritata
1 spicchio d’aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di pomodoro concentrato
prezzemolo tritato
sale e pepe
q.b. d’olio extravergine d’oliva

Preparare un soffritto con l’olio, la cipolla e l’aglio; rosolarvi il pomodoro e le teste degli scampi. Versare il vino, sfumare, salare e pepare a piacere. Cuocere coperto per 10 minuti a fuoco medio basso. Aggiungere 1/2 bicchiere di acqua fredda o tiepida sciogliendovi all’interno un cucchiaio di pomodoro concentrato e continuare la cottura per altri 15/20 minuti a fuoco basso e coperto.
Setacciare il sugo ottenuto e rimettere sul fuoco basso per altri 5 minuti. Buttare le teste.

Mettere a bagno, in acqua fredda, le vongole per 30 minuti. Cambiare l’acqua almeno una volta.
In un tegame che dovrà contenere le vongole, versare qualche cucchiaio d’olio e cuocervi le vongole scolate fino a quando non saranno tutte aperte. Una volta pronte toglierle da guscio e metterle nel sugo. Lasciare almeno una decina di vongole col guscio come decorazione.

Nel frattempo cuocere in una padella unta d’olio e bella calda le code degli scampi senza corazza, 2 minuti per lato a fuoco medio. Aggiungerle al sugo.

Cuocere le linguine, scolarle, metterle in una bella terrina e condirle con un pò d’olio poi versare il sugo appena preparato, il prezzemolo tritato, mescolare molto bene e servire.

primi piatti

gnocchetti liguri con gamberi rosa

ingredienti per 4 persone

12 gamberi rosa
500 g di gnocchetti liguri
1/2 cipolla tritata
1 spicchio d’aglio
1 spruzzata di liquore Cointreau
prezzemolo tritato
sale e pepe
100 g di passata di pomodoro o 6 pomodorini freschi
olio extravergine d’oliva ligure

Preparare un soffritto con la cipolla, l’aglio, il pomodoro, le teste dei gamberi, il liquore, sale e pepe. Rosolare bene poi cuocere coperto per 10 minuti a fuoco medio basso.

Setacciare il sugo ottenuto, rimettere sul fuoco basso per altri 5 minuti. Nel frattempo cuocere in una padella unta d’olio le code dei gamberi senza corazza per 2 minuti a fuoco basso.

Cuocere gli gnocchetti, scolarli con una spumarola direttamente  nel sugo, spadellare, unire le code dei gamberi, del prezzemolo fresco… e servire subito.

piatti estivi primi piatti

ravioli freddi con melanzane alla crema di melanzane

ideali nelle calde giornate estive

ingredienti per 4 persone:
ravioli freschi possibilmente con un ripieno di verdura
10 /12 melanzane di quelle lunghe, strette e sottili
q. b. di olio extravergine d’oliva
erba cipollina fresca tagliuzzata
1 spicchio d’aglio facoltativo
sale e pepe

Cuocere i ravioli in abbondante acqua bollente salata fino al tempo di cottura richiesto.
Scolarli con un colino e buttarli in una grande terrina contenente acqua ghiacciata per bloccare la cottura.
Scolarli di nuovo e adagiarli su un vassoio o piatto grande.

Lavare le melanzane e tagliare ognuna in 3 parti e ogni parte in 4 per il lungo.
Scaldare abbondante olio con uno spicchio d’aglio in una padella antiaderente poi cuocervi le melanzane per 15 minuti aggiungendo ogni tanto qualche mestolo d’acqua. Salare e pepare a piacere.
Per ultimo cospargere di erba cipollina.

Frullare metá delle melanzane trifolate con abbondante olio extravergine d’oliva fino ad ottenere una crema.
Condire i ravioli con questa crema e sistemarli su un bel piatto da portata.Decorare con le altre melanzane e volendo ancora un pó d’erba cipollina.

Conservarli in frigorifero ma servirli a temperatura ambiente.

v.c.